Passa anche il Napoli, tre italiane ai quarti

Passa anche il Napoli, tre italiane ai quarti
15 marzo 2023

Dopo Milan e Inter arriva anche la qualificazione del Napoli che batte 3-0 l’Eintracht di Francoforte e vola ai quarti di finale della Champions League, risultato mai raggiunto nella sua storia. La squadra di Spalletti batte anche al Maradona l’Eintracht Francoforte vincendo 3-0 una gara completamente dominata. Nel primo tempo ci prova Kvaratskhelia ma Trapp è attento. Nel recupero arriva la rete di Osimhen di testa.

A inizio ripresa ancora il nigeriano segna la sua personale doppietta. Il Napoli non si ferma e Zielinski prima si guadagna e poi trasforma il calcio di rigore del 3-0 che chiude definitivamente i giochi Al Liverpool di Klopp non riesce l`impresa della rimonta “impossibile” dopo il 5-2 incassato in casa all`andata: il Real Madrid vince anche al Bernabeu 1-0 con un gol di Benzema e approda ai quarti. Gara divertente e ricca di occasioni.

Nel primo tempo Nunez va vicino al gol due volte, Alisson è prodigioso su un tocco ravvicinato di Vinicius, poi Camavinga colpisce la traversa. Nella ripresa chance per Valverde, ma è il solito Benzema a deciderla. Quello che andrà in scena venerdì 17 marzo, a partire dalle ore 12, sarà l`ultimo sorteggio per questa edizione della competizione, dal momento che saranno definite direttamente anche le eventuali semifinali. Il sorteggio dei quarti e delle semifinali di Champions League si svolgerà presso la Casa del Calcio Europeo di Nyon (Svizzera). La cerimonia sarà trasmessa in diretta su UEFA.com.

Leggi anche:
Napoli, nave contro banchina: almeno 30 feriti, 1 codice rosso

I risultati degli ottavi

Benfica-Bruges (andata 2-0) 5-1, qual. Benfica Chelsea-Borussia Dortmund (0-1) 2-0, qual. Chelsea Tottenham-Milan (0-1) 0-0, qual. Milan Bayern Monaco-Paris St.Germanin (1-0) 2-0, qual. Bayern Monaco Porto-Inter (0-1) 0-0, qual. Inter Manchester City-Lipsia (1-1) 7-0, qual. Manchester Real Madrid-Liverpool (5-2) 1-0, qual. Real Madrid Napoli-Eintracht Francoforte (2-0) 3-0, qual. Napoli.

Parla Spalletti

 “E’ un gran risultato, ce lo godiamo con squadra e tifosi. E’ fondamentale mantenere l’atteggiamento avuto stasera. All’inizio non siamo stati qualitativi come sempre, ma non abbiamo concesso quasi niente, poi siamo stati lucidi con la testa”. Lo ha detto a Prime Video il tecnico del Napoli, Luciano Spalletti. Guardiola ha detto che il Napoli è la più forte d’Europa: “No. Non mi rende niente. E’ un giochino che si conosce di mettere le pressioni addosso all’altro, lo fanno tutti, quindi non mi rende orgoglioso. Che si fa, si mette il Napoli davanti al Manchester City che spende 900 milioni per fare la squadra mentre noi ne spendiamo 9?”. Il Napoli non aveva mai raggiunto i quarti di Champions League.

“Se in tutta la storia del Calcio Napoli non c’eravamo riusciti, è una traguardo mai raggiunto, vuol dire che oggi abbiamo raggiunto un gran traguardo e non era per niente facile”. Su Osimhen: “E’ un calciatore fortissimo, che ha delle interpretazioni a volte da solista e ti dà questi grandi strappi. Deve riuscire anche a legare con la squadra e ora lo sta facendo, anche con l’Atalanta è stato d’aiuto contro avversari che gli andavano addosso. La pulizia e il far salire una squadra è un’altra componente essenziale”.

Leggi anche:
Napoli, nave contro banchina: almeno 30 feriti, 1 codice rosso

Sulle difficoltà del primo tempo: “All’inizio abbiamo perso qualche linea di passaggio, non riuscivamo ad essere blocco-squadra. Non riuscivamo a fare la riaggressione. Nel secondo tempo meglio perché sia Kvara che Politano hanno capito che dovevano rientrare in mezzo al campo, una mezzala si metteva accanto a Lobotka e c’era maggiore possibilità di uscita. Così abbiamo creato più occasioni, anche se le avevamo create già nel primo tempo. Glasner ha cambiato totalmente rispetto all’andata: lì ci aveva aspettato, oggi ha fatto più pressione per tentare di ribaltare il risultato. E’ stato coerente con quanto detta in conferenza stampa”.

Spalletti chiude con un appello spontaneo: “Siccome abbiamo raggiunto un traguardo storico e i nostri tifosi sono felicissimi, ora cerchiamo di essere del livello del traguardo raggiunto, non andiamo a rovinarlo in giro per la città, bensì andiamo a festeggiare contenti e felici, lasciando da parte ogni tipo di provocazione ci possano mettere davanti. Andiamo a festeggiare, a divertirci, a cantare i cori del Napoli. Sempre forza Napoli”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti