Pd, anche in Sicilia riparte dai giovani. Raciti: “Dobbiamo ‘fare’, non solo ‘essere’ al governo”

Pd, anche in Sicilia riparte dai giovani. Raciti: “Dobbiamo ‘fare’, non solo ‘essere’ al governo”
3 aprile 2015

Oggi s’è svolta la prima riunione della nuova segreteria regionale del Pd presso la sede del partito in via Bentivegna, a Palermo. Sul tappeto la nuova squadra che dovrà guidare il partito e il ruolo che lo stesso Pd dovrà avere nel governo Crocetta. Partiamo dalle deleghe attribuite ai nuovi componenti. Fausto Raciti, segretario; Antonio Rubino, Organizzazione; Simone Di Stefano, Comunicazione; Caterina Altamore, Scuola Universita’ e Ricerca; Domenico Venuti, Formazione Politica; Maria Giovanna Puglisi, Circoli ed Eventi PD; Salvatore Gazziano, Enti Locali; Antonio Ferrante, Cultura e Turismo; Piero David, Politiche di Sviluppo e Fondi Strutturali; Antonino Vullo, Ambiente; Francesco Marano, Rapporti con governo regionale ed istituzioni locali; Dario Safina, Infrastrutture e Trasporti; Giovanni Cafeo, Lavoro, Welfare, Immigrazione Integrazione e Partecipazione. Sono stati individuati inoltre i primi tre dipartimenti tematici: Giustizia, Diritti Civili e Conferenza programmatica. Quest’ultimo dipartimento sara’ guidato dall’ex parlamentare Franco Piro.

Per Raciti “è una gran bella squadra, giovane, motivata, competente”. In altri termini, “per il PD siciliano e’ una nuova partenza”. In merito alle amministrative di maggio, il segretario fa sapere che “in alcune realta’ abbiamo chiesto ai nostri dirigenti d’esperienza di ‘sporcarsi le mani’, si tratta di persone che rappresentano una risorsa per il PD in termini di competenza politica ed amministrativa. E’ importante, specie in questa fase, poter avere candidati sindaci di spessore, e al tempo stesso guardiamo avanti consapevoli di come in questa fase possa crescere una classe dirigente nuova e forte nel PD siciliano”. Poi sul Governo regionale: “Il PD deve governare, ‘fare’ e non solo ‘essere’ al governo. Abbiamo il dovere di ‘mettere il turbo’ e diventare il motore progettuale dell’esperienza Crocetta. Abbiamo due anni e mezzo per dimostrare ai siciliani che siamo il partito del cambiamento, un cambiamento che vogliamo e sappiamo fare”. E sul tesseramento 2015: “nelle prossime settimane partira’ il tesseramento. In Sicilia vogliamo un partito ‘degli iscritti e dei circoli’, quello in cui avere ‘la tessera in tasca’”.

Sul coordinamento regionale donne PD Raciti afferma: “la vera parita’ di genere la sperimenteremo qui in Sicilia. Saranno le donne democratiche il 30 aprile a scegliere la loro rappresentanza negli organismi dirigenti siciliani. In otto anni questo organismo del PD in Sicilia non e’ mai stato costituito”. Infine, annuncia che “rifaremo la Festa de l’Unita’ dopo 5 anni di black out in Sicilia. Non solo un forte valore simbolico, ma innanzitutto un grande valore politico”. “A settembre la nostra Festa sara’ un importante evento politico per il Sud  – conclude – dal momento che ‘conterra” al suo interno la Festa nazionale del Mezzogiorno del PD”.

Leggi anche:
Doping, la Russia bandita da Olimpiadi e Campionati mondo
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti