Piogge intense e nevicate in diverse regioni italiane

Piogge intense e nevicate in diverse regioni italiane
8 marzo 2024

A partire dalla giornata di domani, sabato 9 marzo, un’ondata di piogge intense, temporali e nevicate è prevista per diverse zone del nostro Paese, mettendo in allerta la Protezione Civile che ha emanato avvisi di condizioni meteorologiche avverse per dieci regioni italiane. Questo avviso riguarda in particolare il rischio di temporali, rischio idraulico e idrogeologico.

La Protezione Civile, in collaborazione con le regioni coinvolte, ha valutato l’emissione di un’allerta meteo gialla, indicando la possibilità di temporali particolarmente intensi, accompagnati da locali grandinate e improvvisi raffiche di vento. Le regioni coinvolte sono Abruzzo, Campania, Lazio, Molise, Puglia, Emilia-Romagna, Veneto, Liguria, Toscana e Umbria. Il Dipartimento della Protezione Civile, in coordinamento con le regioni interessate, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, prestando particolare attenzione alle criticità idrogeologiche e idrauliche che potrebbero verificarsi. Queste informazioni sono riportate nel bollettino nazionale di criticità e di allerta, consultabile sul sito ufficiale del Dipartimento.

L’aggiornamento costante delle previsioni meteorologiche e il monitoraggio dei fenomeni in atto consentono al Dipartimento della Protezione Civile di emettere avvisi aggiornati sulle condizioni meteorologiche avverse. Questi avvisi includono l’allerta meteo gialla per rischio temporali nelle regioni di Abruzzo, Campania, Lazio, Molise, Puglia, il rischio idraulico in Emilia-Romagna e Veneto, e il rischio idrogeologico in Abruzzo, Lazio, Liguria, Molise, Puglia, Toscana e Umbria.

Leggi anche:
Raid aerei israeliani su Hodeida: risposta al drone dei miliziani Houthi contro Tel Aviv

Il meteo di sabato

Domani, sabato, le condizioni meteorologiche saranno piuttosto variabili su gran parte dell’Italia, con il Nord che dovrebbe affrontare nuvole dense e precipitazioni intermittenti, soprattutto sulle alte pianure, in Friuli e nelle regioni alpine, dove la neve potrebbe cadere a quote comprese tra 800 e 1000 metri. Nel corso della serata e della notte, è previsto un peggioramento significativo nella regione Nordovest, con forti rovesci, temporali e neve abbondante sulle Alpi occidentali a quote comprese tra 700 e 1000 metri.

Nella regione Centro, la giornata inizierà con ampie aperture soprattutto in Toscana, mentre altrove ci saranno alternanze di nuvole e schiarite, con possibilità di rovesci intermittenti e qualche schiarita. Nel pomeriggio, potrebbero verificarsi temporali, soprattutto nell’entroterra e sull’Appennino. Durante la notte, sono previsti forti rovesci e temporali, soprattutto sull’alta Toscana. Nel Sud, la Sardegna dovrebbe godere di ampie aperture, ma il tempo peggiorerà nel corso della notte. Altrove nel Sud, ci sarà un’instabilità marcata con rovesci e temporali, talvolta intensi, soprattutto in Campania, Basilicata e nella parte meridionale della Puglia. Le temperature saranno in leggero calo nel Sud, mentre rimarranno stabili o in leggero aumento al Centro-Nord. I venti saranno moderati, a tratti forti, provenienti dal sud, con mari molto mossi.

Il meteo di domenica

Domenica prossima, il tempo sarà caratterizzato da un marcato maltempo su diverse aree della penisola italiana. Nel Nord del paese, si prevedono piogge diffuse e anche abbondanti, accompagnate da rovesci e temporali, soprattutto durante le prime ore del mattino. Neve copiosa si accumulerà sulle Alpi, con quota neve tra i 700 e gli 1100 metri. Nel corso del pomeriggio, le condizioni meteo miglioreranno gradualmente nelle regioni settentrionali, a partire dal Nordovest e dall’Emilia occidentale, estendendosi poi alla media e bassa Lombardia, all’Emilia e alla Romagna entro sera.

Leggi anche:
Raid aerei israeliani su Hodeida: risposta al drone dei miliziani Houthi contro Tel Aviv

Tuttavia, sulle zone montuose di alta Lombardia, Trentino, alto Veneto e Friuli, le precipitazioni persistenti, spesso accompagnate da temporali, continueranno fino alla sera. Nel Centro Italia, sulle regioni tirreniche si verificheranno rovesci e temporali, localmente intensi, con tendenza a estendersi ma in forma attenuata fino all’Adriatico entro sera. Nei rilievi appenninici, la neve cadrà a quote medio-alte. Nel Sud del paese, la Sardegna sarà interessata da instabilità atmosferica con rovesci e temporali intermittenti, mentre altrove si prevedono nubi sparse alternate da ampie schiarite fino al pomeriggio. Tuttavia, in serata il tempo peggiorerà anche in Campania con rovesci e temporali. 

Le temperature subiranno un aumento nelle regioni meridionali e lungo l’Adriatico medio, mentre nel Nord saranno in calo. I venti, provenienti da sud-ovest, soffieranno con intensità forte, determinando mari molto mossi o agitati, con possibili mareggiate sulle coste esposte. In sintesi, domenica 8 marzo, il clima sarà caratterizzato da un maltempo significativo su diverse parti del paese, con piogge, temporali e nevicate sulle zone montuose, mentre il tempo migliorerà gradualmente in alcune aree nel corso della giornata.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti