Poliziotta contro green pass, azione disciplinare da parte della questura

Poliziotta contro green pass, azione disciplinare da parte della questura
Nunzia Alessandra Schilirò
27 settembre 2021

Per il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese le dichiarazioni del vicequestore Nunzia Alessandra Schilirò alla manifestazione contro il green pass, sono “gravissime” e sta seguendo la vicenda “personalmente” con il capo della polizia, Lamberto Giannini. La poliziotta – che anche sui social e su siti on line non fa mistero delle sue posizioni – sabato è salita sul palco di San Giovanni a Roma e ha arringato i manifestanti, definendo il Green pass una “tessera di discriminazione”, invitando alla “disobbedienza civile” contro uno Stato “dispotico”.

Nei suoi confronti è partita un’azione disciplinare da parte della questura, e la posizione del ministro – riferiscono dal Viminale – è altrettanto dura – “Riguardo alle gravissime dichiarazioni rese dal vice questore Schilirò durante la manifestazione No vax di ieri sera a Roma, sto seguendo la vicenda personalmente con il capo della polizia, Lamberto Giannini, affinché vengano accertate, con assoluta celerità, le responsabilità sotto ogni profilo giuridicamente rilevante a carico dell’interessata”, dichiara il ministro Lamorgese.

“A me piacerebbe che il ministro dell’Interno fosse altrettanto solerte con gli sbarchi di migliaia di clandestini o che fosse stata altrettanto solerte a Ferragosto quando c’è stato un rave party di sei giorni a base di droga, alcool, stupri… – afferma il leader della Lega, Matteo Salvini -. Troppo facile prendersela con una donna delle forze dell’ordine, io ho troppo rispetto per uomini e donne delle forze dell’ordine per criticarli. Non era in divisa, ha espresso una sua posizione”.

Leggi anche:
Covid, via libera Ema a produzione vaccino Pfizer a Monza e Anagni
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti