“Polpo gigante assassino”, la nuova arma segreta di Putin

“Polpo gigante assassino”, la nuova arma segreta di Putin
2 dicembre 2016

Non operazione Octopussy, ma Octopus: la nuova arma segreta di Putin sarebbe un “polpo gigante assassino”. Il tabloid britannico Daily Express ha lanciato il presunto scoop intervistando Anton Padalka, uno scienziato che avrebbe partecipato a una spedizione per trovare il mostro e poi sarebbe scappato a Londra per mettere in guardia il mondo sui “piani insidiosi” di Vladimir Putin. Sempre secondo Padalka, i servizi speciali russi hanno già portato il mostro a Mosca.

La storia è stata definita dalla tv russa “aneddoto da guerra fredda”, già ideata dalla “fantasia dello scrittore americano Michael Forsyth”. Verrebbe da aggiungere che per assonanza ricorda da vicino anche il titolo di un vecchio film di 007, “Octopussy – Operazione piovra”. Anche se la minaccia raccontata da Daily Express è molto più vicina a un B-movie: il polpo, in base al tabloid, può paralizzare qualsiasi essere vivente con il suo veleno a 50 metri di distanza e depositare centinaia di migliaia di uova in giro per l’America. E Padalka avrebbe visto un suo collega ucciso proprio così. In base al racconto la bestiola è stata battezzata “organismo 46-B” e sarebbe stata scoperta dagli scienziati russi nel Lago Vostok, subglaciale, in Antartide.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Migranti, la Finlandia approva una controversa legge. E' polemica


Commenti