Presentato ddl Osservatorio patrimonio culturare. Musumeci: “Siamo l’Arabia Saudita dei beni artistici”

6 novembre 2014

Un disegno di legge per istituire in Sicilia un Osservatorio permanente sul patrimonio culturale. A presentarlo all’Ars sono stati i deputati di Lista Musumeci, con Gino Ioppolo come primo firmatario. Il ddl va a colmare l’attuale vulnus normativo nella gestione dei beni culturali, intervenendo sulla catalogazione dei beni artistici, archeologici e monumentali e sul loro stato di conservazione, prevedendo anche la creazione di un elenco di beni artistici che necessitano di restauro, secondo una scala di priorità e di intervento finanziario.

“Siamo l’Arabia Saudita dei beni artistici ma non sappiamo quantificarne i giacimenti – scrivono i parlamentari nella relazione al ddl – Siamo titolari di un enorme patrimonio artistico spesso malamente gestito, ma in grado di offrire un cospicuo gettito alle casse erariali e, soprattutto, un grande slancio all’economia nazionale”. L’Osservatorio permanente della Regione Siciliana per il patrimonio culturale lavorerebbe di intesa con le soprintendenze, collaborando con gli enti pubblici di competenza (Università, Comuni, ex provincie) e i privati, anche attraverso accordi di programma pluriennali. I componenti dell’Osservatorio svolgeranno la loro attività a titolo gratuito.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Piazza Fontana, scontro Pd-FdI su Calabresi e Ordine Nuovo


Commenti