Prima della Scala, fuori proteste di sindacati e centri sociali

Prima della Scala, fuori proteste di sindacati e centri sociali
7 dicembre 2021

Manifestazione a Milano davanti al Teatro alla Scala a poche ore dalla prima, contro la politica economica del governo e la legge di Bilancio 2022. Tra gli organizzatori della protesta, la Confederazione unitaria di base (Cub), il centro sociale “Il Cantiere” e il Coordinamento collettivo dei collettivi studenteschi che hanno accusato l’esecutivo di destinare “soldi e sgravi ai padroni e agli industriali e poco o nulla ai lavoratori: Pensioni, sanità, scuola, precariato, casa – dicono – rimangono problemi del tutto irrisolti”.

I manifestanti hanno mostrato striscioni con slogan per l’ambiente, i diritti umani, le pensioni, per la liberalizzazione dei brevetti per i vaccini anti-Covid e contro lo sfruttamento dei lavoratori. Ingente lo schieramento delle forze dell’ordine per il timore di disordini e dei No Green pass. Alla prima partecipa anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Dramma nel Mantovano: operaio muore incastrato in un macchinario


Commenti