Primo giorno di lavoro per i nuovi astronauti dell’ESA

Primo giorno di lavoro per i nuovi astronauti dell’ESA
5 aprile 2023

L’Agenzia Spaziale Europa, infatti, ha aperto ufficialmente le porte alle nuove astronaute e ai nuovi astronauti appena selezionati e pronti a iniziare l’addestramento di base, della durata di un anno, presso il Centro Europeo Addestramento Astronauti (EAC) di Colonia, in Germania. La francese Sophie Adenot, lo spagnolo Pablo Àlvarez Fernàndez, la nordirlandese Rosemary Coogan, il belga Raphael Liégeois e lo svizzero Marco Sieber hanno preso servizio il 3 aprile 2023 e verranno addestrati secondo i più rigorosi standard specificati dai partner della Stazione Spaziale Internazionale. Ad accoglierli, tra gli altri, anche i loro colleghi astronauti Alexander Gerst e Thomas Pesquet.

Durante il primo anno di formazione, impareranno tutto sull’esplorazione spaziale e seguiranno un addestramento speciale anche con immersioni subacquee per le attività extraveicolari e un corso di sopravvivenza. I nuovi 5 astronauti europei vanno a unirsi all’attuale gruppo di astronaute e astronauti dell’ESA che partecipano attivamente alle missioni spaziali e ai progetti di ricerca. A partire dal 2024, inoltre, saranno coinvolti anche nelle missioni Artemis di esplorazione lunare e non è escluso che nei prossimi anni avranno la possibilità di calpestare il suolo lunare… e non solo. Tra gli astronauti della riserva che presto potrebbero essere chiamati in servizio ci sono anche 2 italiani: il capitano Andrea Patassa, pilota sperimentatore dell’Aeronautica Militare e Anthea Comellini, ingegnere aerospaziale.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Leggi anche:
Ucraina, attacco russo su un parcogiochi: almeno 3 morti fra cui un bambino
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti