Prodotti acquistati nei campi meno cari

7 marzo 2014

Nel quarto trimestre 2013, l’indice dei prezzi dei prodotti acquistati dagli agricoltori diminuisce dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dell’1,7% rispetto allo stesso periodo del 2012. Lo rileva l’Istat. A livello mensile, rispetto allo stesso periodo del 2012, i prezzi di acquisto mostrano tassi tendenziali sempre meno negativi, passando dalla diminuzione dell’1,8% di ottobre all’1,6% di dicembre. La variazione media annua dell’indice dei prezzi dei prodotti acquistati e’ pari a +2,1%. Tra i prodotti acquistati, i prezzi dei beni e servizi intermedi diminuiscono dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e del 2,8% rispetto allo stesso periodo del 2012; quelli dei beni di investimento segnano un incremento congiunturale dello 0,1% e tendenziale dell’1,0%.

Nel quarto trimestre del 2013, l’indice dei prezzi dei prodotti venduti dagli agricoltori diminuisce dello 0,9% sul trimestre precedente e del 2,0% rispetto allo stesso trimestre del 2012. Gli indici mensili dei prezzi dei prodotti venduti mostrano un netto ridimensionamento della flessione tendenziale, che passa dal 3,9% di ottobre allo 0,4% di dicembre. La variazione media annua dell’indice dei prezzi dei prodotti venduti segna un aumento del 3,9%. Nel quarto trimestre, fra i prodotti venduti dagli agricoltori, i prezzi dei prodotti vegetali registrano su base tendenziale una diminuzione del 3,0% e quelli degli animali e dei prodotti da animali dello 0,5%.

Leggi anche:
Sciopero venerdì 23 febbraio: coinvolti trasporti, scuole, uffici pubblici e fabbriche
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti