Può causare trombosi, AstraZeneca ritira il suo vaccino anti Covid

Può causare trombosi, AstraZeneca ritira il suo vaccino anti Covid
8 maggio 2024

Il vaccino prodotto da AstraZeneca contro il Covid è stato ritirato in tutto il mondo, l’azienda ha annunciato di aver iniziato a richiamare tutti i lotti dei prodotti anti Covid-19 a causa di una “eccedenza di vaccini aggiornati disponibili” che prendono di mira nuove varianti del virus. Questo ha portato a un drastico calo della domanda del vaccino AstraZeneca, che ormai non viene più prodotto e nemmeno distribuito. L’azienda farmaceutica ha aggiunto che procederà al ritiro delle autorizzazioni all’immissione in commercio del Vaxzevria in Europa.

Sulla vicenda pesa anche la recente dichiarazione da parte della società farmaceutica che a fine aprile per la prima volta ha ammesso che uno degli effetti collaterali del suo vaccino contro il Covid-19 poteva essere la sindrome da trombosi con trombocitopenia (TTS). Secondo quanto riferiscono i media britannici l’ammissione potrebbe aprire la strada a risarcimenti multimilionari dei pazienti che hanno subito effetti collaterali dopo la somministrazione del vaccino. Intanto, l’Agenzia europea del farmaco ha emesso ieri, 7 maggio, un avviso in cui sconsiglia l’uso del vaccino, citando l’ampia disponibilità di vaccini più recenti adattati alle varianti del virus. Di conseguenza, la domanda del vaccino AstraZeneca è diminuita drasticamente, portando alla cessazione della produzione e della fornitura. 

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Il Papa si scusa: “Non volevo offendere nessuno. Nella Chiesa c’è spazio per tutti”


Commenti