Regione Lombardia realizza mappa online beni confiscati a mafia

29 marzo 2017

L’assessore regionale al Territorio, Urbanistica, difesa del suolo e Città metropolitana Viviana Beccalossi e il collega del comune di Milano con deleghe alle Politiche Sociali, Pierfrancesco Majorino, hanno espresso solidarietà a don Ciotti, all’associazione Libera e alle forze dell’ordine, oggetto in questi giorni di attacchi e hanno ribadito “quanto sia forte e compatto il fronte antimafia tra tutte le istituzioni del territorio lombardo”. L’occasione è stata il convegno, che si è svolto oggi a Palazzo Lombardia, “I beni confiscati alle mafie in Lombardia – condividere le informazioni per valorizzare” durante il quale l’assessore Beccalossi ha sottoscritto un accordo con l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati alla criminalità organizzata (Anbsc).

Regione Lombardia realizzerà un catasto georeferenziato di tutti i beni, che verranno mappati e saranno messi a disposizione, anche attraverso bandi e manifestazioni di interesse, del mondo delle associazioni e del volontariato. “In pratica sarà effettuata una mappatura ufficiale consultabile su Internet per reperire indicazioni tecniche e strutturali, una sorta di identikit di ogni singola struttura. Questa attività permetterà di aggiornare la situazione ogni volta che un nuovo bene viene strappato alla criminalità. “Fa piacere – ha detto l’assessore Beccalossi – constatare che in platea ci siano molti studenti perchè è proprio con loro che dobbiamo lavorare. I nostri ragazzi sono il miglior antidoto per fronteggiare la criminalità organizzata e affermare in ogni luogo e in tutti i settori i principi della legalità”. La Lombardia si posiziona al quinto posto per numero di immobili sequestrati dopo Sicilia, Campania, Calabria e Puglia. Al febbraio 2017 sono stati ufficialmente censiti 2.321 immobili, soprattutto appartamenti, autorimesse e box, ma anche terreni ed edifici a uso commerciale e industriale.

Leggi anche:
L'elefantino nato la settimana scorsa allo zoo di Copenhagen
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti