Riunione tesa nella notte, cresce la tensione nel M5S. Congelata sospensione Di Maio

Riunione tesa nella notte, cresce la tensione nel M5S. Congelata sospensione Di Maio
Luigi Di Maio
20 giugno 2022

Una riunione dai toni molto accesi con una “dura” replica alle accuse rivolte dal ministro degli esteri, Luigi Di Maio, alla gestione del Movimento da parte di Giuseppe Conte. Ma che per il momento ha deciso di congelare l’espulsione di Di Maio evitando di formalizzare la richiesta ai probiviri di valutarla. Sarebbe questo, secondo quanto viene riferito, l’esito del Consiglio nazionale M5S di questa notte.

 Il Consiglio nazionale avrebbe esplicitato l’intenzione di lavorare ad un testo “unitario” di risoluzione di maggioranza alle comunicazioni di Draghi, dove non ci sarà alcun riferimento sull’invio di armi, ma i Cinque Stelle cercheranno di ottenere un accenno alla de-escalation del conflitto e alla centralità del Parlamento. Una riunione durata più di quattro ore, oltre l’una di notte, per fare il punto della situazione dopo lo scontro feroce tra i due esploso subito dopo il flop delle elezioni Comunali e in vista delle comunicazioni sull’Ucraina del presidente del consiglio, Mario Draghi, il 21 giugno. Conte, durante l’incontro, avrebbe espresso “rammarico” per le parole di Di Maio sulla scarsa democrazia interna.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Sondaggio Noto per Porta a Porta, Fdi primo partito al 22%


Commenti