Russia: mandato cattura ex consigliere Zelensky Arestovich e Akunin

6 febbraio 2024

Volodymyr Zelensky

Il tribunale Basmannyj di Mosca ha spiccato un mandato di cattura (che prevede anche l’estradizione se in contumacia) per l’ex consigliere di Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina, Oleksij Arestovich con l’accusa di appello al terrorismo e la diffusione di notizie false sulle forze armate russe. Lo ha riferito a Ria Novosti il servizio stampa del tribunale.

Lo stessa misura per le stesse accuse riguarda lo scrittore Grigory Chkhartishvili alias Boris Akunin, riconosciuto in Russia come agente straniero. “In relazione ad Arestovich, la corte ha scelto una misura preventiva per un periodo di due mesi dal momento della sua detenzione nel territorio della Federazione Russa o dell’estradizione nella Federazione Russa”, ha osservato il servizio stampa. Lo stesso avviene anche per Akunin, in caso di cattura.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
"Alleanza Globale" contro il traffico di esseri umani. Meloni e Biden si incontrano alla Casa Bianca


Commenti