Sala: da Viminale sì a trascrizione papà biologico figli coppie Lgbt

3 agosto 2023

“Il Comune di Milano potrà finalmente riprendere la trascrizione degli atti di nascita di minori nati all’estero con due papà anche se con la sola indicazione del genitore biologico”: lo ha detto il sindaco di Milano, Beppe Sala, in un video pubblicato sui propri profili social.

“Questo passo avanti rispetto al quadro degli scorsi mesi – ha aggiunto – è l’effetto della risposta al quesito che avevamo posto noi, come Comune di Milano al ministero dell’Interno a seguito dello stop a inizio anno dei riconoscimenti e alle trascrizioni degli atti di nascita dei bambini e delle bambine delle coppie omogenitoriali. In sostanza chiedevamo al governo di poter trascrivere in anagrafe gli atti di nascita dei bambini con due papà, con riferimento quantomeno al genitore biologico e questo per evitare che il minore si trovasse in Italia, nella nostra città, senza alcun atto che certificasse il legame con la sua famiglia, questo con tutte le innumerevoli difficoltà connesse”.

Per Sala il via libera è dunque “una buona notizia” perché “per la prima volta il ministero dell’Interno ha chiarito che il Comune di Milano può valutare ai fini della trascrizione del papà biologico del bimbo nato all’estero atti ulteriori che provano chi sia il padre biologico e il percorso che la famiglia ha intrapreso. Non era mai successo”, ha osservato.

Leggi anche:
Meloni: centrodestra non è incidente storia, insieme per scelta
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti