Schiaffo di Crisanti al Conte 2: contenzionso con Pfizer? Non credibile

Schiaffo di Crisanti al Conte 2: contenzionso con Pfizer? Non credibile
Andrea Crisanti
25 gennaio 2021

Il contenzioso con Pfizer? “Lo ritengo assolutamente non credibile”: parole del virologo Andrea Crisanti, secondo cui, “è non fattibile e anche controproducente”. “Non fattibile – ha spiegato – perché i contratti sono stati stipulati dalla Comunità Europea, quindi la Comunità Europea in caso dovrebbe aprire il contenzioso, ma è stata piuttosto tiepida sulla questione. Inoltre, non si aprono contenziosi con chi ti dovrebbe aiutare”. Il virologo ha anche aperto al vaccino russo. “Se passasse attraverso una valutazione positiva e trasparente da parte dell’Ema, si potrebbe impiegare anche il vaccino russo Sputnik ma il trial russo non è stato fatto secondo tutti i criteri Ema, quindi dovrebbero rifarlo o fornire altri dati”. Tuttavia, per Crisanti, “se in trasparenza fornissero dati e Ema approvasse non vedo aspetti negativi”.

Anche per Giorgio Mulè, responsabile dipartimenti di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, “l’approccio adottato per gestire questa vicenda che riguarda la vita e la salute di milioni di cittadini è profondamente sbagliato: non è con le cause in tribunale che si affrontano i problemi”, In altri termini, per l’esponente azzurro, “… a detta di molti giuristi potrebbe veder bloccate le consegne a fronte di una ‘denuncia’ dell’esecutivo. Ma il tempo questa volta è nemico dell’Italia e non può essere speso in propaganda e azioni legali”.

Intanto, il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli,  fa sapere che “gli uffici del commissario ci hanno confermato e comunicato che nella giornata odierna l’Avvocatura dello Stato farà un esposto contro Pfizer, perché è del tutto evidente che il piano vaccinale che avevamo programmato con l’Europa va rispettato”.

Leggi anche:
Coronavirus, oltre 15 milioni di vaccini effettuati
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti