Sestriere, grande Italia con Brignone e Paris

Sestriere, grande Italia con Brignone e Paris
Federica Brignone
19 gennaio 2020

Federica e Dominik, lo sci alpino italiano sono loro. Trionfa Federica Brignone sulle nevi azzurre della Via Lattea del Sestriere davanti a un caloroso pubblico, mentre Dominik Paris e’ secondo in una delle discese libere piu’ difficili ma anche piu’ appassionanti della Coppa del mondo, quella di Wengen al cospetto della parete nord dell’Eiger, la montagna mito dei pionieri dell’alpinismo. E’ ‘momento Brignone’ perche’ solo sei giorni fa si era imposta nella combinata di Altenmarkt.

Federica, 29enne di La Salle in Valle d’Aosta, la vittoria numero 13 in Coppa della carriera – la terza in questa stagione – l’ha condivisa con la slovacca Petra Vlhova’ anche lei in un momento di forma strepitoso. Un successo su una pista che fu gloriosa anche per mamma Maria Rosa (Ninna Quario) che il 14 dicembre del 1983 centro’ in slalom speciale la sua quarta ed ultima vittoria in Coppa. Brignone e’ stata protagonista di una gara al cardiopalmo: al comando dopo la prima manche, nella seconda la valdostana ha perso preziosi centesimi nella parte superiore del tracciato per poi sfruttare le sue doti di velocista nel tratto finale. A completare il podio Mikaela Shiffrin: l’americana e’ giunta ad appena un centesimo dal duo Brignone-Vlhova’.

“E’ stata una seconda manche da infarto anche perche’ sentito il pubblico urlare: ce l’ho messa davvero tutta – ha detto Brignone – all’arrivo ho visto che ero prima, poi ho visto che ero insieme alla Vlhova’ e che avevo preceduto di un solo centesimi la Shiffrin. Sono davvero molto felice, sto sciando bene, mi sento bene e spero di continuare cosi'”. Meglio nella seconda manche rispetto alla prima sia Sofia Goggia che Marta Bassino che hanno concluso rispettivamente nona e decima. La generale di Coppa del mondo e’ guidata dalla Shiffrin con 946 punti davanti alla Vlhova’ (713), terza Brignone con 665. L’azzurra resta al comando della classifica di slalom gigante con 375 punti davanti alla Shiffrin (314). A Wengen, nel cuore delle Alpi bernesi, inoltre, Dominik Paris e’ stato autore di una prestazione perfetta mettendosi in evidenza come mai aveva fatto su un tracciato a lui non proprio congeniale. Sulla Lauberhorn, accorciata causa le nevicate della nottata, il 30enne altoatesino e’ giunto secondo a 29 centesimi dallo svizzero Beat Feuz al terzo sigillo a Wengen.

Leggi anche:
Venti giorni di stop per Lorenzo Insigne, salta la Juventus

“Sono partito deciso e sulla Kernen-S (curvone, ndr) sono riuscito ad uscire con una buona velocita’. Sono piu’ che contento perche’ e’ il mio primo podio su questa pista e sinceramente non me lo aspettavo – ha detto Paris al quinto podio in questa stagione e al 37esimo in carriera -. Coppa del mondo generale? E’ ancora presto, le gare piu’ difficili arrivano adesso”. Terzo il tedesco Thomas Dressen a due centesimi dall’azzurro mentre Matthias Mayer, vincitore della combinata alpina di ieri, e’ giunto quarto. Nella classifica generale di Coppa guida il francese Alexis Pinturault con 613 punti davanti ai norvegesi Henrik Kristoffersen (611) e Aleksander Aamodt Kilde (591), Paris e’ quarto con 566.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti