Sinner batte anche Rune e vola in semifinale

Sinner batte anche Rune e vola in semifinale
Jannik Sinner
17 novembre 2023

Jannik Sinner vince con qualche difficoltà anche il terzo match del suo girone contro Holger Rune 6-2, 5-7, 6-4 (univo Top10 finora mai battuto) e passa come primo in semifinale alle Nitto Atp Finals a Torino. Domani si conoscerà l’avversario dell’altoatesino. Una partita dominata nel primo set, in equilibrio nel secondo e in gran parte del terzo risolto solo nel finale con il break al nono gioco ed il match al decimo. Vola in avvio Jannik Sinner nel delirio del PalaAlpitour. Subito 4-0 contro Rune con due break. Il danese allenato da Boris Becker non riesce ad entrare in partita e entra in gioco solo al quinto gioco. Il set è andato e si chiude 6-2 in 32′ di gioco.

Secondo set molto più equilibrato. Sinner salva un break al quarto game; Rune al quinto. Sul 3-2 per Sinner ginocchio sinistro fasciato dal fisioterapista per Rune, che rientra subito in campo. All’ottavo gioco (4-3 Sinner) malore in tribuna per uno spettatore: gioco interrotto qualche secondo per prestare soccorso. Si riprende subito tra il massimo equilibrio. Al nono gioco Rune sale 30-0, Jannik disegna uno splendido pallonetto per il 30-15 ma con il servizio il danese resta avanti. Sinner serve per allungare il set e ci riesce (5-5). Il dodicesimo gioco è determinante per l’andamento del secondo set. Apre con un rovescio sbilenco Jannik, figlio con ogni probabilità del problema alla schiena.

Leggi anche:
La Spagna domina ma vince 1-0 con autogol di Calafiori

Va sotto 0-30, ancora con un errore di rovescio. Il terzo errore lo manda sotto 0-40, poi parla con il suo box, sicuramente a causa del problema alla schiena. Al terzo set point, Rune va a segno e vince 7-5 il 2° parziale in 59′ di gioco. Terzo set decisivo. L’equilibrio regna sovrano. Al terzo gioco un errore di Rune regala a Sinner la palla break, cancellata da danese che polemizza con il giudice di sedia per un ‘falco’, viene beccato dal pubblico e risponde provocando i tifosi. Rune cancella la seconda palla break con l’ace, ancora con l’ace n°11 chiude un game infinito (2-1). Al quinto game Rune salva una palla break, 3-2 con Sinner.

Ottavo game delicatissimo: Sinner sale 30-0, due risposte profonde consentono a Rune di risalire fino alla parità a 30. Si va ai vantaggi, dove l’ennesimo rovescio sbagliato costringe Jannik a fronteggiare palla break, annullata. Sinner si carica e tiene questo complicatissimo turno (4-4). Il game recuperato da Sinner manda fuori giri Rune che prima va sotto 0-40, poi recupera due punti ma piazza la stop volley vincente per il break: 5-4. Nel gioco decisivo Sinner con il dritto in avanzamento sale 30-15, poi con il rovescio al salto si guadagna il match point: chiude e conquista il 3° successo nel girone. Chiude 1° con Djokovic che ringrazia e si qualifica alla semifinale da 2°.

Leggi anche:
La Spagna domina ma vince 1-0 con autogol di Calafiori

 

Sinner: “Oggi in campo un po’ più nervoso”

 

Un po’ di tribolazioni in più per Jannik Sinner dopo il trionfo con Djokovic. Ma tant’è. L’altoatesino vince con sofferenza contro Rune e guarda alle semifinali. “Oggi era una partita molto difficile – dice a fine match – non avevo mai vinto contro di lui. Ero partito bene; poi lui nel secondo set ha servito meglio. Sono ripartito nel terzo come avvenuto con Nole. Ogni set parte da zero”. Non può mancare il ringraziamento al pubblico di Torino: “Grazie mille del supporto. Mi avete aiutato tantissimo oggi. Vediamo come va sabato”. Oggi un match interpretato con un po’ di nervosismo: “Questa partita per me vuol dire tanto. Ero rientrato in campo dopo ottima partita con tante emozioni positive. Oggi più nervoso, agitato. Ho portato a casa punti importanti nel terzo set dove non riuscito a brekkarlo”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti