Sospesa la vicequestore Schilirò. E attacca i poliziotti

Sospesa la vicequestore Schilirò. E attacca i poliziotti
Alessandra Schilirò
12 ottobre 2021

Il vice questore Alessandra Schilirò, in forza alla Criminalpol, nota per le sue posizioni contro l’obbligo di esibire la certificazione verde è stata sospesa. Il provvedimento le è stato notificato oggi: è stata sospesa in via cautelativa dal servizio e dalle funzioni. Lei stessa ha commentato il provvedimento sulla sua pagina Facebook annunciando di aver revocato la sua iscrizione al sindacato. “Qualcuno non vedeva l’ora di dare la notizia. Dato che la fonte non sono io, vi è un’imprecisione. Sarò sospesa da domani, non da oggi – precisa la Schilirò su Facebook -. Da oggi ho revocato la mia iscrizione al sindacato Cosap e, a giorni, conoscerete tutte le motivazioni”. Il vice questore della polizia di Stato aveva parlato dal palco della manifestazione No green pass a San Giovanni, a Roma.

E proprio sui fatti di sabato scorso, la Schilirò torna alla carica. “Come cittadina e come sindacalista, chiedo l’immediata punizione dei poliziotti che hanno picchiato i manifestanti senza alcuna provocazione! L’ho scritto molte volte. La violenza è inammissibile da qualsiasi parte provenga – sottolinea -. All’inizio, per buonafede, sono stata ingannata, ma poi ho visto alcuni filmati dove si evince un riprovevole comportamento di alcuni poliziotti!  È buffo come io sia perseguita e quasi arsa sul rogo per aver manifestato pubblicamente e libera dal servizio il mio pensiero, invece, passa sotto silenzio chi picchia un cittadino. Come mai nessun giornale o televisione mainstream ha trasmesso quelle scene? Viva la libertà!”. 

Leggi anche:
Donna scomparsa a Catania, trovato il corpo
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti