Spari in locale gay a Oslo: 2 morti e diversi feriti. “Atto terroristico”

Spari in locale gay a Oslo: 2 morti e diversi feriti. “Atto terroristico”
25 giugno 2022

C’è stato un “attacco terroristico di matrice islamista estrema” e c’è “una situazione terroristica irrisolta”. Pertanto il livello di minaccia aumenta da moderato a straordinario e la Norvegia considera la sparatoria a Oslo di questa notte “un atto terroristico di matrice islamista estrema”. Lo dice Roger Berg capo della polizia norvegese, assistente capo del Servizio di sicurezza della polizia (PST) secondomla tv norvegese. PST eleva l’allarme da minaccia terroristica ordinaria a quella straordinaria che sale quindi dal livello 3 al livello 5, che è il livello più alto.

“L’incidente di ieri sera è un evento terribile e tragico” ha detto. “Abbiamo la più grande simpatia e compassione per tutti coloro che sono coinvolti e per i parenti”, dice Berg. La sparatoria nella notte in un locale gay della capitale norvegese ha provocato due morti e 21 feriti. Le autorità hanno parlato sino ad ora di un arresto. Accusato di omicidio, tentato omicidio e atti terroristici un uomo di 42 anni, residente a Oslo, cittadino norvegese ma originario dell’Iran. PST lo tiene sotto controllo “dal 2015 in connessione con le preoccupazioni per la sua radicalizzazione” e la sua appartenenza “a una rete islamista estremista”, ha dichiarato Berg. I servizi di intelligence avevano parlato con lui il mese scorso, ma non avevano poi giudicato che la persona interessata avesse “intenzioni violente”. 

A causa della sparatoria la parata dell’orgoglio gay a Oslo, prevista oggi, è stata cancellata su consiglio della polizia. L’Oslo Pride è stato annullato dopo “consigli e raccomandazioni chiari” delle forze dell’ordine che chiedono a tutti di non partecipare alla celebrazione. Sconcerto diffuso in tutto il Regno, a partire dal monarca. Re Harald V di Norvegia si dice “inorridito” dalla “tragedia”. “La mia famiglia ed io siamo inorriditi dalla tragedia della sparatoria notturna nel centro di Oslo, dove due persone sono rimaste uccise e molte ferite. Siamo solidali con tutti i parenti e i cari e inviamo cordiali pensieri a tutti coloro che ora sono spaventati, irrequieti e addolorati”, afferma il re in una dichiarazione. “Dobbiamo stare insieme per difendere i nostri valori: libertà, diversità e rispetto reciproco. Dobbiamo continuare a difenderci reciprocamente affinché tutte le persone si sentano al sicuro”, chiosa.

Leggi anche:
Morta in Polonia a 116 anni seconda persona più anziana del mondo
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti