Taglio tasse e via tetto bonus banchieri, governo Truss contro la crisi

Taglio tasse e via tetto bonus banchieri, governo Truss contro la crisi
Liz Truss
23 settembre 2022

Il neo ministro delle Finanze britannico, Kwasi Kwarteng, presentando il suo mini-budget, ha annunciato un pacchetto di tagli fiscali storici, il più grande degli ultimi 50 anni, per stimolare la crescita del Paese, mentre incombe uno scenario di recessione. “Abbiamo bisogno di un nuovo approccio per una nuova era, incentrato sulla crescita. Il nostro obiettivo nel medio termine è di raggiungere un tasso di crescita tendenziale del 2,5%”, ha detto il cancelliere dello Scacchiere al Parlamento. “Avremo uno dei sistemi di tassazione sul reddito più competitivi e progressivi al mondo”.

Nel dettaglio, l’aliquota di base dell’imposta sul reddito scenderà dal 20% al 19% l’anno prossimo, mentre quella massima passerà dal 45% al 40%. L’aliquota massima dell’imposta sul reddito – quella del 45% per i guadagni superiori a 150.000 sterline – verrà quindi abolita del tutto. Congelato l’aumento dell’imposta sulle società, che era previsto nel 2023 al 25%, mantenendola al 19%. Tagliata anche l’imposta di bollo che grava sull’acquisto di case.

Per rafforzare la competitività della City via al tetto ai bonus dei banchieri. “Abbiamo bisogno che le banche creino posti di lavoro qui, investano qui e paghino le tasse qui a Londra, non a Parigi, a Francoforte o New York”, ha detto Kwarteng. Il pacchetto di sostegno per le spese energetiche di famiglie e imprese, ha spiegato infine, vale 60 miliardi di sterline per sei mesi a partire da ottobre. La sterlina, intanto, è crollata a un nuovo minimo degli ultimi 37 anni, coi mercati allarmati per la serie di tagli fiscali non finanziati: il pound è sceso sotto 1,11 dollari per la prima volta dal 1985.

Leggi anche:
L'Ue impone tetto a 60 dollari al barile su greggio Russia
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti