Antonio Tajani soddisfatto del risultato di Fi: “Ora puntiamo al 20%”

Antonio Tajani soddisfatto del risultato di Fi: “Ora puntiamo al 20%”
Antonio Tajani
10 giugno 2024

Antonio Tajani, leader di Forza Italia e ministro degli Esteri, si dice soddisfatto del risultato ottenuto dal partito alle recenti elezioni europee, dove ha raccolto quasi il 9% dei voti. “Stiamo raggiungendo l’obiettivo che ci eravamo prefissati, occupare lo spazio fra Giorgia Meloni e Elly Schlein,” ha dichiarato Tajani in conferenza stampa.

“Qualcuno diceva che saremmo scomparsi, molti pensavano che dopo la scomparsa di Silvio Berlusconi le sue idee sarebbero finite nel congelatore. Invece, i risultati che stiamo vedendo ci confermano che Forza Italia cresce in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale. Alle elezioni politiche puntiamo a raggiungere quota 20%”. 

Tajani ha espresso soddisfazione anche per il risultato del Partito Popolare Europeo, sottolineando il ruolo di Forza Italia come rappresentante del PPE in Italia. “È un risultato che conferma il governo di centro-destra. Siamo una coalizione e sono pronto a collaborare con gli alleati. Sono felice di dedicare questa vittoria a Silvio Berlusconi, siamo una grande forza rassicurante che guarda al futuro”.

Riflettendo sui dati elettorali, Tajani ha aggiunto: “Le impressioni che avevamo ieri sera sono state confermate dai dati reali. Ci eravamo fissati un obiettivo e abbiamo costruito in questi mesi un risultato straordinario a cui nessuno degli osservatori esterni credeva. Arrivare alle cifre che abbiamo raggiunto non è stato facile, ma eravamo convinti che quel risultato era alla nostra portata. È la prima tappa di una strategia che vuole farci essere protagonisti di quello spazio politico che va da Meloni a Schlein. Lo abbiamo occupato e vogliamo continuare ad allargare il nostro consenso, l’obiettivo è il 20% alle politiche”.

Leggi anche:
Al G7 scontro frontale tra Meloni e Macron sull'aborto

Riguardo eventuali ritorni in Forza Italia, Tajani ha chiarito: “Forza Italia non è né un taxi né un albergo a ore: se qualcuno vuole impegnarsi, valuteremo. Non ho pregiudizi, ma deve essere chiaro che devono essere ritorni politici; non offriamo niente a nessuno”. In chiusura, Tajani ha annunciato che “appena ci sarà la proclamazione ufficiale” di Ilaria Salis, “sarà girata alle autorità ungheresi.” Questa affermazione si inserisce in un contesto di continui rapporti e collaborazioni con gli altri stati membri dell’Unione Europea.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti