Texas, liberati gli ostaggi in sinagoga: sequestratore ucciso

Texas, liberati gli ostaggi in sinagoga: sequestratore ucciso
16 gennaio 2022

Con un blitz delle forze dell’ordine sono stati liberati i quattro ostaggi rimasti per circa 11 ore in ostaggio in una sinagoga della congregazione Beth Israel nella città di Colleyville, nei pressi di Forth Worth (Texas). Il sequestratore armato è stato ucciso, secondo quanto riportano i media internazionali. Gli ostaggi stanno tutti bene.

Il presidente Usa Joe Biden ha elogiato le forze dell’ordine per il salvataggio e ha condannato l’antisemitismo in una dichiarazione rilasciata dalla Casa Bianca. “Stiamo inviando amore e forza ai membri della Congregazione Beth Israel di Colleyville e alla comunità ebraica”, ha detto Biden. “Più cose che conosceremo nei prossimi giorni sulle motivazioni del sequestratore, ma lasciatemi essere chiaro a chiunque intenda diffondere l’odio: noi staremo contro l’antisemitismo e contro il crescere dell’estremismo in questo paese. Questo è ciò che siamo, e stasera gli uomini e le donne delle forze dell’ordine ci hanno resi tutti orgogliosi”.

Le autorità hanno identificato il sospetto sequestratore ma non possono diffondere la sua identità al pubblico in questo momento. Lo ha spiegato Matt DeSarno, l’agente speciale in carica all’Fbi di Dallas, in una conferenza stampa, aggiungendo che non c’è ancora alcun segnale che l’episodio parte di “qualsiasi minaccia in corso”. Gli investigatori credono che il sospettato fosse concentrato su “una questione che non rappresentava specificamente una minaccia per la comunità ebraica”.

Leggi anche:
Mafia, quando Falcone disse: "Cosa nostra non sbaglia un omicidio"
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti