Trema l’Appennino tosco-romagnolo, varie scosse: 4.8 la più forte

Trema l’Appennino tosco-romagnolo, varie scosse: 4.8 la più forte
18 settembre 2023

Vigili del fuoco al lavoro per le verifiche strutturali tra le province di Firenze e Forlì dopo il sisma che ha fatto tremare l’Appennino tosco-romagnolo all’alba. Secondo le rilevazioni dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia la scossa più forte è avvenuta nella zona di Marradi, in provincia di Firenze, alle 5.10 del mattino, di magnitudo 4.8, con profondità 8 km.

In corso uno sciame sismico nella zona, con scosse di assestamento di più lieve entità, soprattutto a Tredozio (Forlì Cesena). Decine le richieste di informazioni e di sopralluoghi. Maggiori criticità nel forlivese: tanta paura, gente in strada ma al momento non sono arrivate segnalazioni di persone coinvolte.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Le maschere di Biden e Meloni: manifestazione davanti a World Bank


Commenti