Trump invia “soldati armati” a confine Messico. Messicani “devono arrestare” i migranti

Trump invia “soldati armati” a confine Messico. Messicani “devono arrestare” i migranti
24 aprile 2019

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha deciso di inviare “soldati armati” al confine con il Messico, accusato di non fare tutto il possibile per fermare la carovana di migranti in cammino attraverso il Paese e diretta in territorio americano “I Soldati del Messico hanno recentemente puntato le pistole sui nostri soldati della Guardia nazionale, probabilmente come tattica diversiva per i contrabbandieri di droga al confine. Meglio che non accada di nuovo! Ora stiamo inviando soldati armati al confine. Il Messico non sta facendo abbastanza per arrestare e rimandare indietro” chi vuole attraversare la frontiera con gli Stati Uniti, ha scritto Trump su Twitter. “Una grande carovana di oltre 20.000 persone è partita per attraversare il Messico. È stata ridotta di dimensioni dal Messico, ma è ancora in arrivo. Il Messico deve arrestare chi è rimasto o saremo costretti a chiudere quella parte del confine e convocare i militari. I trafficanti di uomini e i cartelli hanno le armi!”, ha aggiunto il presidente Usa in un altro tweet.

Meno di ventiquattr’ore fa, centinaia di migranti provenienti dall’America Centrale e diretti verso gli Stati Uniti sono stati fermati dalla polizia in Messico. Si e’ trattato della piu’ imponente operazione volta a frenare la carovana da quando questa si e’ formata, lo scorso anno. La polizia ha preso di mira alcuni gruppi isolati in fondo ad una carovana di circa tremila persone che stavano attraversando il Chiapas nella speranza di raggiungere il confine con gli Stati Uniti. Giunti alle porte di Pijijiapan sotto un sole cocente, gli agenti li hanno raggiunti su camionette e furgoni spintonando con la forza uomini donne e bambini all’interno dei veicoli, costretti a lasciare in terra valige, abiti, scarpe e altri effetti personali. I migranti sono poi stati trasferiti su un autobus, presumibilmente per essere poi condotti a centri di detenzione in vista dell’espulsione.

Leggi anche:
Biden: sanzioni contro Putin, responsabile della morte di Navalny

Intanto, arriva una nuova stretta di Donald Trump sull’immigrazione. Nel mirino del presidente finiscono ora coloro che si trattengono negli Stati Uniti piu’ di quanto previsto dal loro visto e dall’Esta. Trump ha firmato un memorandum che punta ad affrontare il nodo di coloro che arrivano negli Usa e si trattengono piu’ di quanto previsto dalla legge: nel memorandum il presidente da’ mandato al Dipartimento di Stato e a quello degli interni di trovare modalita’ per combattere il fenomeno e di lavorare con quei paesi che presentano il numero piu’ alto di persone che infrangono le norme dei visti. L’obiettivo di Trump e’ ridurre il fenomeno e di liberare cosi’ le risorse necessarie per affrontare la crisi al confine con il Messico.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti