Svolta in Turchia, Erdogan sconfitto alle elezioni amministrative

1 aprile 2024

Recep Tayyip Erdoğan, presidente della Turchia

Il voto “segna un momento cruciale non solo per Istanbul ma per la democrazia stessa”, ha dichiarato il sindaco di Istanbul, Ekrem Imamoglu, dopo la sua vittoria nelle elezioni amministrative in Turchia. Il candidato sostenuto dal presidente Recep Tayyip Erdogan è stato sconfitto, con Imamoglu che ha ottenuto più del 51% dei consensi. Questo risultato ha un significato che va oltre i confini di Istanbul, rappresentando una vittoria per i valori democratici in un periodo di crescente autoritarismo.

Imamoglu ha festeggiato la vittoria definendola “un faro di speranza e una testimonianza della resilienza dei valori democratici contro il crescente autoritarismo”. Ha anche sottolineato che la vittoria dell’opposizione riflette lo spirito della fondazione della Repubblica turca da parte di Mustafa Kemal Ataturk. Le celebrazioni della vittoria sono scoppiate per le strade di Istanbul, con i sostenitori del partito di opposizione CHP che hanno festeggiato con fuochi d’artificio, musica e bandiere turche. Questo risultato non riguarda solo Istanbul: il CHP ha vinto anche nella capitale Ankara e in tutte le maggiori città del Paese, dimostrando un cambiamento significativo nelle preferenze degli elettori.

Con il 65% delle schede scrutinate, Imamoglu è in testa a Istanbul con il 50,2% dei consensi, mentre il suo avversario sostenuto da Erdogan, Murat Kurum, si ferma al 41%. Nella capitale, Mansur Yavas guida la corsa con il 58,5% dei consensi, lasciando il candidato di Erdogan al 33%. Il segretario del CHP, Ozgur Ozel, ha commentato il risultato definendolo “storico” e sottolineando che il partito ha ora la responsabilità di governare il Paese e i comuni. Tuttavia, non tutti hanno accettato la sconfitta con lo stesso spirito. Il presidente Erdogan ha ammesso la sconfitta durante un discorso dalla sede del suo partito AKP ad Ankara, dicendo che “purtroppo non abbiamo potuto ottenere il risultato che volevamo alle elezioni”. Tuttavia, ha aggiunto che continueranno il loro percorso cercando di vincere.

Leggi anche:
La controversia di Scurati e la Rai: censura o questioni economiche?
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti