In uscita autobiografie di Simona Ventura e Gabriel Garko

In uscita autobiografie di Simona Ventura e Gabriel Garko
Simona Ventura
18 novembre 2019

Nella terza settimana di novembre cresce considerevolmente il numero di libri in uscita. A partire da martedi’ 19 novembre, sugli scaffali delle librerie arrivera’ ‘Codice Ventura’, l’autobiografia di Simona Ventura che celebra gli anni ’80 e ’90. A proposito del nuovo libro, la stessa Ventura ha detto: “Ritornare agli ultimi decenni dello scorso millennio significa pero’ immergersi nella cultura di quel periodo, attraverso i film, la musica e le ‘star’ che l’hanno reso indimenticabile. E come in ogni viaggio nei ricordi, tutti i sensi sono coinvolti: la vista, l’olfatto, l’udito, il gusto e anche il tatto; e’ come riattraversare la mia vita riscoprendone i profumi, i suoni, i sapori, ma anche i valori che mi hanno accompagnato, e che i miei genitori hanno cercato di insegnarmi. Cosi’ nasce questo libro, che parte da un’esperienza personale, la mia, ma diventa il racconto di un’epoca, un libro che cerca di riportare i ricordi di quei meravigliosi anni ai valori che dovrebbero essere senza tempo”.

Lo stesso giorno esce ‘Confidenza’ di Domenico Starnone. Il libro racconta l’inarrestabile corsa alla ricerca del nostro profilo migliore, perche’ essere perfetti agli occhi degli altri e’ oggigiorno la piu’ alta ossessione e gratificazione, che nasce dal senso di inadeguatezza che caratterizza la nostra vita. Ma e’ quando diamo il meglio sapendo di nascondere il peggio poco lontano che diventiamo temibili. Pietro e Teresa vivono un amore breve ma intenso, e un giorno decidono di raccontarsi la cosa di cui si vergognano di piu’. Ma quale sara’ il peso della loro confessione una volta che cercheranno di voltare pagina? Per gli amanti dei romanzi storici, il 19 novembre esce l’ultimo libro di Santiago Posteguillo, gia’ al 22esimo posto nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera. Il romanzo, dal titolo ‘Iulia. Storia di un’imperatrice’, narra la vita di Iulia Domna, una donna incredibilmente potente, ma anche “la prima first lady della storia”. Vantando un cursus honorum quale nessun’altra donna prima di lei, in soli dieci anni Iulia passa dall’essere una cittadina delle province orientali dell’impero a diventarne imperatrice. Sposa di Settimio Severo e madre di Caracalla, Iulia ottiene un riconoscimento che neanche la moglie di Augusto ebbe mai, quello di “mater senatus et patriae”.

Il 19 novembre esce in Italia anche ‘Oscar. Vita di Oscar Wilde’ di Matthew Sturgis. La biografia, gia’ bestseller nel Regno Unito da vari mesi, e’ stata definita dall’Evening Standard “semplicemente il piu’ bel libro su Oscar Wilde”. Riportando alla luce nuovi documenti, atti del processo e lettere inedite, Sturgis ricostruisce la figura di una delle personalita’ piu’ discusse e geniali dell’Ottocento, offrendo la prima grande biografia di Wilde in trent’anni. A causa della paradossale natura del poeta, i biografi sono a lungo rimasti incapaci di rendere giustizia alla sua poliedrica persona, confondendo le sfaccettature di Wilde e faticando a restituirci la verita’. Finalmente, Sturgis ha la pazienza necessaria a vagliare tutto il materiale presente sullo scrittore gia’ nel tempo in cui era ancora in vita, per ricostruire una biografia destinata a lasciare il segno. Pubblicato da Rizzoli, il 19 novembre esce ‘I sogni non sono in discesa’ di Simone Moro, il vertiginoso racconto della sua passione per l’alpinismo. Superati i 50 anni, Moro torna in libreria con un libro-evento che sceglie di narrare una serie di imprese che non ha mai descritto prima, per spiegare la propria vita e la graduale crescita della consapevolezza come una lunga scalata verticale. Dall’Himalaya alla Patagonia, dall’Everest ai campionati russi di alpinismo, “I sogni non sono in discesa” e’ un’autobiografia che si confa’ a una mente come quella di Moro, che non potrebbe vivere piu’ vicino al detto di Steve Jobs: “Siate affamati, siate folli”

Leggi anche:
Leone d'Oro a Pino Insegno per meriti professionali

Dall’autrice di ‘Friend Request. Richiesta di amicizia’, esce lo stesso giorno ‘Tre piccole bugie’, un thriller compulsivo che parla della potenza di una bugia o, come in questo caso, tre. Partendo dalla scomparsa di Sasha North, la ragazza che ha plasmato l’adolescenza della narratrice, la protagonista ricorda il momento in cui Sasha entro’ a far parte della sua vita, e di quali siano le tre bugie che sconvolsero la loro innocenza. Ma se c’e’ qualcuno che vuole ancora vendetta e Sasha e’ appena sparita, significa che la prossima vittima sara’ la protagonista? E se fosse ormai troppo tardi per liberarsi del passato? Due giorni dopo, il 21 novembre, sara’ disponibile sugli scaffali delle librerie ‘Vivere con gli dei’ di Neil MacGregor, che Il Venerdi’ ha descritto come “una narrazione per immagini che entra nel vissuto quotidiano dell’esperienza religiosa”. Indagando sull’idea di fede/religione/ideologia alla base dell’esistenza umana, MacGregor guida i lettori alla scoperta di questo presupposto. Passando da Vanuatu alle Alpi sveve, dall’epoca Zhou alla societa’ moderna, l’autore spiega come la fede abbia contribuito a renderci cio’ che siamo, e rispondere all’interrogativo collettivo di “Chi siamo ‘noi’?”. Chiude questa terza settimana di novembre ‘Andata e ritorno’ di Gabriel Garko, nelle librerie dal 21 novembre. Per la prima volta dentro le pagine di un libro, Garko si mette a nudo mescolando aneddoti della propria celebrita’ a confessioni della sua vita piu’ intima. Dal calendario di Max alla regia di Zeffirelli, Garko e’ da anni lo stereotipo dell’uomo impossibile. Ma cosa si nasconde dietro la sua popolarita’? Lo stesso Garko ha spiegato l’urgenza di scrivere questo memoir dicendo che: “Volevo parlare con me stesso, affrontare una volta per tutte le mie paure. Volevo entrare nei miei nascondigli, nei miei angoli bui”.

Leggi anche:
Tormento e Tiromancino insieme, ecco il videoclip di "Per quel che ne so"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti