Verso le Europee, patto Salvini-Lombardo (Mpa)

Verso le Europee, patto Salvini-Lombardo (Mpa)
Matteo Salvini e Raffaele Lombardo
14 ottobre 2023

Un’altra Europa è possibile, per Matteo Salvini che ieri a Palermo ha sancito l’accordo in vista delle Europee con il movimento autonomista Mpa di Raffaele Lombardo, creando, al contempo, la terza forza del centrodestra in Sicilia dopo Fi e FdI. “Pensare a un Parlamento europeo, per la prima volta nella storia, senza guida socialista e di sinistra, è un qualcosa finalmente a portata di mano”, ha detto il vice premier, ricordando che giovedì sera ha incontrato i giovani del Likud, “rappresentanti dei repubblicani americani, austriaci, francesi, danesi, polacchi, croati e rumeni che rappresentano movimenti eletti e, in molti casi, sono anche i primi partiti”.

Ha ribadito di essere “convintamente autonomista”, quindi avere un accordo in Sicilia con una forza come l’Mpa “è importante”. “Abbiamo patti anche in Sardegna ed altri ne stringeremo – ha aggiunto il ministro delle Infrastrutture -. E contiamo che, ad esempio, alle Europee i partiti territoriali federati esprimano il consenso del territorio”. Lega e Movimento per l’autonomia “insieme”, in Sicilia, rappresentano “una forza del 13,6%: solo un punto in meno rispetto a Forza Italia, che esprime il governatore, e un punto e mezzo in meno rispetto a Fratelli d’Italia, che ha il presidente dell’Assemblea regionale” ha detto dal canto suo Lombardo. Le due forze politiche hanno siglato un patto che porterà anche alla nascita di un intergruppo parlamentare con dieci deputati a Sala d’Ercole. “Saremo un grande gruppo, che darà un grande contributo al buon governo della Sicilia – ancora Lombardo -. Esprimeremo più spazio per fare le cose bene”. Salvini, infine, non poteva non ricordare, in Sicilia, che “lunedì nella legge di Bilancio avremo la copertura economica necessaria per il Ponte sullo Stretto”.  

Leggi anche:
Netanyahu presenta piano post-guerra e avverte la comunità internazionale
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti