Verstappen vince a Las Vegas, Leclerc secondo

Verstappen vince a Las Vegas, Leclerc secondo
Max Verstappen
19 novembre 2023

Max Verstappen vince il GP di Las Vegas – 53esima vittoria come Vettel – penultima gara del Mondiale 2023. L’olandese della Red Bull ha preceduto al traguardo la Ferrari di Charles Leclerc e il compagno di squadra Sergio Perez, beffato all’ultimo tentativo di sorpasso da parte del monegasco del Cavallino. Quarto posto per l’Alpine di Esteban Ocon, quinto per Lance Stroll, sesto per Carlos Sainz, settimo per Lewis Hamilton e George Russell: grazie a questo risultato la Ferrari è ora a soli 4 punti dalla Mercedes nel Mondiale costruttori.

Al via Verstappen ha buttato fuori Leclerc in curva 1 e preso una penalità di 5″. Il campione del mondo ha però dimostrato ancora una volta la sua forza e quella della Red Bull. Leclerc ha lottato a denti stretti contro una Red Bull potente e difficile da seguire. Ma lo ha fatto nel migliore dei modi, anche quando la sua SF-23 sembrava averlo abbandonato con un degrado gomme quasi decisivo. Sulla gara della Ferrari numero 16, infatti, decisivo il momento dell`ingresso della Safety Car per rimuovere detriti dopo un contatto Russell-Hamilton.

Nell`occasione Leclerc era sì ripartito da leader della corsa, ma con 5 giri in più sulla sua gomma tutto è diventato più complicato fino al bloccaggio al giro 44 che ha spianato la strada al sorpasso di Perez prima e al successo di Verstappen poi. Patito il doppio sorpasso di Verstappen e Perez, col messicano che ha sfruttato il lungo del monegasco a sei giri dal termine, è arrivata la magia con la staccata che all’ultimo giro ha portato Leclerc davanti a Perez prendersi il secondo posto. La Formula 1 torna domenica ad Abu Dhabi per la chiusura del mondiale con la Ferrari a quattro punti dalla Marcedes, seconda.

Leggi anche:
Per Sinner ritorno vincente al Roland Garros, battuto Eubanks

 

Parla Verstappen 

“Ho cercato di attaccare in partenza, siamo andati larghi entrambi, io e Charles, e sono stato penalizzato. Sono riuscito a sfruttare il DRS a mio vantaggio e la Safety Car è stata importante nell`economia della gara”. Queste le impressioni a fine gara di Max Verstappen che sul circuito di Las Vegas ha conquistato la 18ma vittoria stagionale, 53ma in carriera, agganciando Sebastian Vettel nella graduatoria dei piloti plurivittoriosi nel Circus. “Contatto con Russell? – continua – Per fortuna non ho avuto danni rilevanti e ho potuto spingere senza problemi. E` stata una gara divertente e spero di poter ritornare qui l`anno prossimo”.

 

Parla Leclerc

 

Una gara magica per Charles Leclerc nel Gran Premio di Las Vegas: il monegasco ha conquistato una seconda posizione straordinaria passando Sergio Perez durante l`ultimo giro, riuscendo a conquistare una piazza d`onore più che meritata per la prova che ha disputato. “Che gara – le parole di Leclerc a fine gara – Mi sono divertito tantissimo e mi dispiace aver concluso solo al secondo posto, ma era la migliore posizione possibile. In partenza è stato complicato perché Max ha perso un po` di grip all`interno e mi ha spinto all`esterno. Avevamo comunque un buon passo ed eravamo molto forti nel complesso”.

Leclerc che non è stato sicuramente fortunato con l`ingresso della Safety Car: “Abbiamo avuto un po` di sfortuna con la Safety Car, non siamo rientrati perché non sapevamo neppure cosa avrebbero fatto gli altri, abbiamo mantenuto la posizione in pista ed è stato difficile nel finale con le gomme più vecchie, ma questa seconda posizione è davvero un gran risultato”. “Mi sono davvero divertito in questo weekend, non è cominciato al meglio, ma poi è andato sempre a crescere. Non poteva esserci gara migliore come prima gara qui a Las Vegas, l`energia che si respira è bellissima e mi sono davvero molto divertito”.

Leggi anche:
Fantastico Leclerc, sua la vittoria a Montecarlo

 

Parla Sainz

 

Partito 12esimo e coinvolto in un testacoda in avvio, Sainz ha chiuso sesto il Gp di Las Vegas. Amaro il suo commento: “Una gara molto difficile partendo a metà gruppo e con gomme fredde. Non abbiamo trovato grip, ce l’abbiamo fatta praticamente da ultimi al sesto posto, ma non sono contento perché potevamo lottare per la vittoria. Abbiamo salvato 8 punti che erano importanti per la squadra. Mondiale? Tutto aperto, se andiamo ad Abu Dhabi a lottare ho voglia di battere Mercedes”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti