“I villeggianti” di Bruni Tedeschi, film in famiglia

Loading the player...
6 settembre 2018

Una grande proprietà in Costa Azzurra, popolata da una grande famiglia e da tanti amici. E’ questo lo sfondo del nuovo film di Valeria Bruni Tedeschi, “I villeggianti”, presentato fuori concorso alla Mostra di Venezia, che arriverà nei cinema il 20 dicembre.

Leggi anche:
"Un figlio di nome Erasmus" esce on demand a Pasqua

Anna, la protagonista, arriva con sua figlia per qualche giorno di vacanza, e deve gestire la sua recente separazione e la scrittura del prossimo film. Dietro le risate, la rabbia, i segreti, nella villa nascono rapporti di supremazia, paure e desideri. Ne “I villeggianti” recitano la mamma, la zia e la figlia della regista, Oumy Bruni Garrel, oltre alla sua migliore amica, Valeria Golino, che interpreta sua sorella, e l’ex compagno dell’attrice italiana, Riccardo Scamarcio.

“Ho voluto raccontare questo microcosmo apparentemente protetto, e assolutamente non protetto, e l’eco del mondo intorno. Qui volevamo parlare di tutti, volevamo raccontare le storie di questi ventuno personaggi, raccontare i proprietari, le persone che lavorano, gli amici di famiglia, le persone dell’esterno, la bambina, e i rapporti anche sociali”.

Leggi anche:
Approvato il decreto scuola, ecco i due scenari previsti

La Bruni Tedeschi in due dei suoi film da regista ha già raccontato storie di famiglie ispirate alla sua.
“Autobiografia immaginaria, c’è qualcosa di molto nuovo per me e anche giusto. Penso che sia difficile nella vita toccare la verità, penso che grazie alla finzione, all’arte, alla scrittura, al cinema, si riesca più facilmente a trovare la verità. Non è più la mia vita, è una vita immaginaria che prende spunto dalla vita che conosco”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti