Violenza donne, De Poli (Udc): sistema giustizia più efficiente

24 novembre 2017

“L’Italia si è dotata di una buona legge sul femminicidio: un traguardo importante di questa legislatura. Ciò che manca sono, da un lato, le risorse ai Centri anti-violenza e alle tante associazioni che si occupano di assistere le donne vittime di violenza; dall’altro un sistema giustizia più efficiente che garantisca tempi certi tra la denuncia di una donna e le indagini della magistratura”. Lo afferma il presidente nazionale UDC Antonio De Poli alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “La Convenzione di Istanbul – aggiunge- considera la violenza sulle donne come una violazione dei diritti umani. In questi anni, grazie anche allo straordinario contributo del mondo dell’informazione e alla sensibilità di certi media, abbiamo imparato a capire le proporzioni e le caratteristiche di un dramma che, prima, in qualche modo, era un po’ sommerso. Bisogna andare in questa direzione e lavorare, anche a livello culturale, nelle scuole prima di tutto, per diffondere la cultura del rispetto e della parità, una cultura meno maschista e più paritaria. Questo non è il sogno di una donna ma, da uomo, credo che sia il sogno di tutti gli uomini”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Europee, con 83 eurodeputati gruppo Ecr a Strasburgo supera Renew


Commenti