Al via Campionati Europei, Viviani guida spedizione azzurra

Al via Campionati Europei, Viviani guida spedizione azzurra
Elia Viviani
6 agosto 2019

Al via i Campionati Europei di ciclismo, in programma ad Alkmaar, in Olanda. Si parte domani con le prove a cronometro degli Juniores e con la grande novita’ di quest’anno: la staffetta mista a tempo, composta da tre uomini e tre donne, che fara’ il suo debutto anche ai prossimi Mondiali dello Yorkshire. La giornata di giovedi’ e’ dedicata alle prove a cronometro degli Under 23 e degli elite donne e uomini. Venerdi’ iniziano le prove in linea con gli Juniores e le donne Under 23, sabato spazio agli uomini Under 23 e le e’lite donne. Infine, domenica 11 agosto, l’evento clou con la prova in linea degli elite uomini.

L’Italia e’ detentrice del titolo, conquistato l’anno scorso a Glasgow da Matteo Trentin, che si impose precedendo in volata l’olandese Mathieu van der Poel e il belga Wout Van Aert. Gli azzurri puntano al bis, con Elia Viviani nel ruolo di leader della squadra convocata dal commissario tecnico Davide Cassani. Il velocista veronese e’ reduce da un Tour de France piu’ che positivo, con la ciliegina sulla torta della vittoria di tappa a Nancy, la sua prima in assoluto alla Grande Boucle. La condizione e’ buona, tanto che due giorni fa si e’ imposto anche in Gran Bretagna alla Prudential RideLondon-Surrey Classic.

Il tracciato si addice alle caratteristiche di Viviani: l’unica difficolta’ e’ rappresentata dai 1.100 metri di pave’ a Munnikenweg, un tratto che potrebbe insidiare lui e molti altri velocisti. In piu’, Viviani ha voglia di rivalsa dopo aver sfiorato il titolo europeo nell’edizione due anni fa, sconfitto per millimetri dal norvegese Alexander Kristoff. Matteo Trentin provera’ invece a ripetere l’impresa di dodici mesi fa. Al Tour de France ha dato spettacolo sulle Alpi, conquistando la tappa a Gap dopo 190 km di fuga. L’obiettivo per il battitore libero azzurro e’ evitare qualche attacco da lontano e tentare il tutto per tutto nello sprint finale. Anche perche’ quest’anno non sara’ presente ai nastri di partenza la maglia verde del Tour Peter Sagan.

Leggi anche:
Europei, l'Italia fatica ma batte la Grecia

Tuttavia, la concorrenza per la volata si preannuncia molto agguerrita, vista la presenza di Pascal Ackermann, Arnaud Demare, Dylan Groenewegen e Sam Bennett. Tra i possibili outsider italiani non si puo’ non nominare Davide Ballerini, dominatore degli European Games di Minsk dove si e’ messo al collo la medaglia d’oro. Ballerini possiede un ottimo spunto e puo’ rivelarsi il gregario perfetto per Viviani. Gli altri azzurri convocati da Cassani sono Simone Consonni, Davide Cimolai, Fabio Sabatini, Salvatore Puccio e Andrea Pasqualon. Anche in campo femminile l’Italia difende il titolo: la campionessa uscente e’ Marta Bastianelli, che negli ultimi mesi si e’ aggiudicata anche il Giro delle Fiandre e la maglia tricolore. In Olanda la neo campionessa italiana partira’ tra le favorite per il bis continentale. Nel team femminile capitanato dal ct Dino Savoldi, la punta di diamante nella cronometro sara’ invece Vittoria Bussi.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti