Ansaldi porta il Toro in Europa, Genoa è crisi

Ansaldi porta il Toro in Europa, Genoa è crisi
20 aprile 2019

Un gol di Ansaldi nel secondo tempo basta ad uno spento Torino per espugnare il Ferraris rossoblu’ e continuare a sognare l’Europa. Il Genoa ci ha provato soprattutto nel primo tempo per poi calare nella ripresa mostrando tutti i suoi limiti. La sconfitta casalinga dell’Empoli pero’ permette ai rossoblu’ di mantenere cinque punti di vantaggio sul terz’ultimo posto. Ma per Prandelli c’e’ un solo punto nelle ultime cinque gare e il calendario non mette al sicuro il Genoa: la prossima sfida e’ in trasferta contro una Spal lanciatissima. E per il Genoa c’e’ anche un triste precedente: 45 anni fa il Torino vinse al Ferraris in un giorno in cui i tifosi scioperavano e il grifone ando’ in B. Anche oggi il tifo organizzato ha disertato lo stadio per protestare contro la gestione di Preziosi, il presidente non era allo stadio.

La vittoria, invece, permette al Torino di toccare l’Europa. Al momento, complice la sconfitta della Lazio, i granata sono in Europa League e a soli tre punti dal quarto posto del Milan, che vale la Champions. Il gol partito lo ha segnato l’ex Ansaldi al 13′ del secondo tempo a coronamento di un’azione di contropiede rifinita da Berenguer. Prandelli prova a sorprende con Lazovic terzino e Lapadula titolare per la prima volta in stagione. Mazzarri conferma Belotti unica punta. Primo caldo e ritmi bassi. Sugli spalti la protesta dei tifosi di casa, in particolare degli Ultra’, che hanno lasciato praticamente vuota la Gradinata Nord, cuore del tifo. Il Torino fatica a costruire e il Genoa controlla. Sono i rossoblu’ al 22′ a rendersi per primi pericolosi. Punizione di Sturaro dalla trequarti, Zukanovic di testa in tuffo sul secondo palo sbaglia clamorosamente.

Alla mezz’ora Prandelli perde Sturaro infortunatosi in un contrasto e inserisce Rolon. Il Genoa va vicino al gol. Cross di Criscito da sinistra, Lerager anticipa tutti di testa ma Sirigu salva in tuffo. Il Torino sembra patire il gioco dei padroni di casa e due minuti dopo e’ Lapadula a girarsi bene in area ma la sua conclusione finisce a lato. Nella ripresa il Genoa parte bene con Lapadula, ma il suo tiro va alto. Prandelli si gioca la carta Kouame’ al posto di Sanabria, ma e’ il Torino a passare. Veloso sbaglia a centrocampo permettendo ai granata di innescare il contropiede che Ansaldi, servito da Berenguer, finalizza con un tiro all’incrocio che Radu non puo’ parare. Il Genoa attacca a testa bassa e nel finale Sirigu salva su Kouame’ e dopo e’ Radu che nega il 2-0 a Parigini.

Leggi anche:
Acquisto Samp, Ferrero-gruppo Vialli firmano lettera intenti

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti