Appello a Lupi, indispensabile realizzare Ponte sullo Stretto

17 aprile 2014

“Finanziare il completamento dell’itinerario Licodia Eubea- Libertinia, procedere all’ammodernamento dell’intera linea ferroviaria siciliana e, soprattutto, riattivare le procedure per la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina la cui assenza significherebbe rendere monco il corridoio europeo Helsinki-La Valletta, con grave pregiudizio non solo per lo spirito della UE sui collegamenti infrastrutturali internazionali ma anche per qualunque ipotesi di sviluppo della Sicilia e del Mezzogiorno”. E’ quanto chiesto dal senatore del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, Giuseppe Compagnone, al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, durante il Question Time a Palazzo Madama.

“L’Unione europea ha identificato tra le priorità infrastrutturali e quale strumento fondamentale per lo sviluppo economico e l’integrazione degli stati membri, il Corridoio Helsinki – La Valletta – ha spiegato Compagnone – che assegna un ruolo centrale all’Italia e qualifica la nostra penisola quale ‘piattaforma logistica europea protesa verso il bacino del Mediterraneo e verso l’Est’. Fondamentali , in questo senso, sono i collegamenti infrastrutturali di Alta velocità e Alta capacità che non possono prescindere dalla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. Si tratta di un’opera fondamentale per ridurre il deficit infrastrutturale in cui versano la Sicilia e il Mezzogiorno d’Italia e creare le condizioni favorevoli per il rilancio economico e sociale dell’area. Il Ponte, infatti, si pone come la risposta concreta ad un bisogno irrinunciabile di mobilità di una popolazione di quasi sei milioni di persone. Una popolazione che aspira a un sistema di collegamento tra la Sicilia, la Calabria e il continente che sia più efficiente, moderno e garantisca pari opportunità di movimento, oltre all’esigenza di ridurre il trasporto delle merci su gomma”.

 

Leggi anche:
In passerella sfila il made in Italy
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti