CR7 illude la Juve, Neres tiene vivo l’Ajax

CR7 illude la Juve, Neres tiene vivo l’Ajax
11 aprile 2019

L’esuberanza dei giovani talenti dell’Ajax contro l’esperienza della Juventus. Finisce 1-1 il match di andata dei quarti di finale di Champions League disputato alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam con il discorso qualificazione che resta apertissimo. Allo scadere del primo tempo bianconeri in vantaggio grazie a un colpo di testa di Cristiano Ronaldo, nel primo minuto della ripresa rispondono i lancieri con un tiro a giro di Neres.  La partita comincia con la Juventus subito avanti, al 2′ Bernardeschi avanza e trova lo spazio per la conclusione dal limite, il sinistro termina di poco alto sopra la traversa.

Poco dopo azione dei padroni di casa, Ziyech con un tiro improvviso a giro colpisce l’esterno della rete. Ancora i lancieri, Tadic fa sponda per l’accorrente Ziyech, il tiro dell’attaccante viene bloccato in presa bassa da Szczesny. Sull’altro fronto galoppata di Bernardeschi che sta per involarsi in area ma De Ligt lo anticipa e si rifugia in angolo. Al 18′ azione prolungata dell’Ajax, Ziyech con un tiro a giro indirizzato all’incrocio dei pali obbliga il portiere bianconero alla deviazione aerea in angolo. Ripartenza Ajax, dopo una azione prolungata nello stretto la palla arriva a Van de Beek nel cuore dell’area, il sinistro a giro sfiora il palo a Szczesny battuto. Errore in disimpegno a centrocampo dei padroni di casa, Bentancur serve Bernardeschi fermato al momento del tiro da De Jong in scivolata. Sul conseguente angolo girata al volo di Ronaldo fuori. Cross profondo di Tagliafico, Ziyech in scivolata non trova la deviazione.

Occasione Juve al 34′, su cross di Matuidi Ronaldo fa sponda di testa per Bernardeschi la conclusione dall’area piccola dell’ex viola esce d’un soffio. Punizione dai 20 metri per gli olandesi, si incarica della battuta Schone che non trova lo specchio della porta. Allo scadere di tempo Ronaldo imposta una azione servendo Cancelo che pennella un cross per CR7 che si fa trovare pronto nel cuore dell’area alla deviazione vincente di testa. A inizio ripresa l’Ajax pareggia dopo appena 30 secondi, Cancelo perde palla a metà campo, si invola verso l’area il numero 7 Neres che con un tiro a giro indirizzato sul secondo palo supera Szczesny. Sull’onda dell’entusiasmo ci prova anche Tagliafico, il tracciante del terzino termina a lato di poco. Al 53′ cross di Bernardeschi che taglia tutta l’area, i bianconeri protestano per una trattenuta su Bentancur ma l’arbitro Del Cerro lascia correre. Allegri rimescola le carte, al 60′ entra Douglas Costa per Mandzukic. Passano una manciata di secondi e l’Ajax affonda sulla sinistra con Schone che tira in tribuna.

Leggi anche:
Magia Kane e prima uscita della Juve di Sarri e' un ko

Su angolo per i padroni di casa colpo di testa di Veltman bloccato da Szczesny. Buon momento per i lancieri, conclusione dal limite di Ziyech murato dalla difesa. Al 75′ esce Matuidi per un problema muscolare, al suo posto Dybala. Cambio anche per l’11 di Erik Ten Hag, esce Schone, dentro Ekkelenkamp. Al 37′ grande occasione per l’Ajax, con un colpo di tacco smarcante Ekkelenkamp si trova a calciare dal dischetto, Szczesny in uscita bassa respinge. Replica la Juventus con una azione personale di Douglas Costa che fa valere la sua velocità e si invola sulla destra accentrandosi, il tiro a giro si stampa sul palo. Brivido per il pubblico di casa al 43′ quando un tiro di Cancelo dalla destra mette in apprensione il portiere Onana che respinge. Ancora Cancelo con un tiro-cross rasoterra, Onana blocca. Nel recupero Tadic ci prova dal limite con palla deviata. Dopo 3 minuti di recupero lo spagnolo Del Cerro fischia la fine, l’appuntamento è tra sei giorni all’Allianz Stadium di Torino dove si deciderà chi tra le due formazioni si qualificherà alle semifinali di Champions.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti