Famiglia, pensioni, lavoro: ecco le novità della manovra

Famiglia, pensioni, lavoro: ecco le novità della manovra
29 dicembre 2018

Ecco cosa prevede la manovra su famiglia, pensioni e lavoro.

FAMIGLIA CONGEDI PARENTALI: I giorni per i neopapa’ aumentano: 5 sono obbligatori e uno facoltativo (se compensato con uno della mamma). La vera novita’ pero’ e’ proprio per le mamme: potranno rimanere al lavoro fino al nono mese, godendo di tutti e 5 i mesi di congedo dopo il parto. Dopo il terzo figlio alle famiglie numerose arriva in regalo un appezzamento di terreno.

BONUS NIDO E SEGGIOLINI: Il bonus per gli asili passa da 1.000 a 1.500 euro. Viene stanziato 1 milione di euro per agevolazioni all’acquisto – obbligatorio – dei seggiolini antiabbandono sia nel 2019 che nel 2020.

CARTA FAMIGLIA: viene rinnovata per le famiglie con almeno 3 figli sotto i 26 anni ma sono esclusi gli immigrati extra Ue.

GIOVANI: Il Fondo per le politiche giovanili aumenta di 30 milioni. Nasce il Consiglio nazionale dei giovani.

PREVIDENZA REDDITO E QUOTA 100: per le misure simbolo vengono creati due fondi, in attesa dei decreti annunciati per inizio 2019 che permetteranno l’entrata in vigore in primavera. Per la riforma della Fornero vengono stanziati 3,9 miliardi nel 2019, 8,3 miliardi nel 2020 e 8,6 miliardi nel 2021. Per il reddito di cittadinanza 7,1 miliardi nel 2019, 8 nel 2020 e 8,3 nel 2021.

PENSIONI D’ORO E MENO AUMENTI: la rivalutazione automatica degli assegni in base all’inflazione viene ridotta per garantire risparmi all’Erario. I tagli alle pensioni d’oro saranno dal 15 al 40% per gli assegni (pochissimi) sopra i 500.000 euro.

FLAT TAX AL SUD: Per i pensionati stranieri o italiani rimpatriati che scelgono di risiedere nei Paesi del Sud con meno di 20.000 abitanti arriva infine una flat tax al 7%.

LAVORO SGRAVI ASSUNZIONI: Viene prorogata la decontribuzione al Sud (per un massimo di 8.060 euro) per l’assunzione degli under 35 o per chi e’ disoccupato da almeno sei mesi. L’incentivo e’ valido su base nazionale anche per i contratti stabili a laureati (anche in Universita’ telematiche) con il massimo dei voti.

FORMAZIONE: Aumentano gli stanziamenti per i percorsi formativi, arrivando a 125 milioni nel 2019, mentre diminuiscono quelli per l’apprendistato.

ILVA: arriva la proroga anche per il 2019 della cigs dei dipendenti degli stabilimenti produttivi del gruppo.

Leggi anche:
Gelo tra Salvini e Trenta. I due ministri vicini in Aula ma si ignorano

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti