Nadal vince gli Internazionali d’Italia: “E’ un onore vincere a Roma”

Nadal vince gli Internazionali d’Italia: “E’ un onore vincere a Roma”
Rafael Nadal
19 maggio 2019

E’ Rafael Nadal a vincere la 76ma edizione degli Internazionali d’Italia di tennis, lo spagnolo ha battuto il serbo Novak Djokovic, numero uno del ranking mondiale Atp per 6-0 4-6, 6-1 in una partita a fasi alternate durata 2 ore e 25 minuti. E se il primo pensiero del felicissimo vincitore è stato per il suo avversario, Djokovic, ancora una volta secondo sul campo rosso del centrale, ha sorpreso con una dichiarazione d’amore alla città: “Al solito Roma per me è una grandissima emozione – ha detto in italiano – grazie per l’appoggio siete veramente fantastici e ogni anno mi sento di più a casa. Spero che vi siate divertiti, è stata una bella partita”.

I due si erano incontrati già quattro volte in finale: adesso il bilancio è 3-2 per Nadal. Parterre delle grandissime occasioni con sugli spalti Paolo Bonolis, Bruno Vespa , Beppe e Rosario Fiorello, il vicesindaco Bergamo, Bebe Vio, Malagò, Kolarov. Inizio strepitoso: lo spagnolo liquida in 41 minuti il primo set non concedendo a Novak nemmeno un game. Il secondo set è molto più combattuto. Sul 4-4 palla break per Nadal, Nole piazza tre punti di fila e si prende il game, viatico per il set: 6-4. Nella terza frazione Nadal vince il primo game con una palla break. Il serbo sfascia la racchetta. Troppi errori e Nadal va 4-1 e conquista Roma.

“E’ stata una settimana incredibile, mi ricordo ancora la mia prima vittoria qui nel 2005, e tanti anni dopo significa tanto tornare a casa con la coppa”. Lo ha dichiarato Rafael Nadal al momento della premiazione sul Centrale del Foro Italico dopo aver conquistato il nono successo in carriera agli Internazionali d’Italia di Roma. “Tutti sanno che questa e’ la citta’ piu’ bella del mondo e per me e’ sempre un onore giocare qui” ha aggiunto lo spagnolo, rendendo poi onore all’avversario sconfitto, il serbo Djokovic.

Leggi anche:
Balotelli torna a Brescia: "Finalmente nella mia città"

“Mi congratulo con Novak – ha detto Nadal rivolgendosi a Djokovic – per la stagione e la carriera. E’ stata una partita bella e difficile, ti faccio l’in bocca al lupo per la settimana prossima a Parigi”, dove si giochera’ il Roland Garros. Djokovic, alla terza finale consecutiva persa a Roma (nel 2016 fu battuto da Murray e l’anno successivo da Zverev), non ha voluto tirare in ballo il fattore fisico dopo le ‘maratone’ degli ultimi due giorni contro gli argentini Del Potro e Schwartzman. “Non voglio parlare di stanchezza, semplicemente Rafa oggi e’ stato troppo forte, mi congratulo con lui. Sono riuscito a fare un set e spero che la gente si sia divertita” ha concluso Nole.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti