Poker Milan alla Spal: Cutrone show, Europa non è sogno

Poker Milan alla Spal: Cutrone show, Europa non è sogno
10 febbraio 2018

Il Milan continua la rincorsa. Dopo il pareggio di Udine, nel secondo anticipo della 24esima giornata la squadra di Gattuso vince 4-0 sul campo della Spal. Per i rossoneri, trascinati dalla prima doppietta di Patrick Cutrone in Serie A, e’ la conferma di un momento molto positivo, con cinque vittorie e tre pareggi nelle ultime otto gare ufficiali. Un Milan in fiducia, che anche allo stadio Paolo Mazza parte forte e passa in vantaggio dopo appena cento secondi sfruttando il primo calcio d’angolo: la difesa di Semplici dimentica Romagnoli sul secondo palo, Meret respinge il colpo di testa del difensore rossonero ma nulla puo’ sul tap-in ravvicinato di Cutrone. I tifosi del Mazza invitano i propri giocatori a svegliarsi e vengono accontentati. Incassata la rete, infatti, la Spal gioca un buon primo tempo, tenendo ritmi molto alti e mettendo in difficolta’ il Milan sugli esterni con Mattiello e soprattutto Lazzari. Di occasioni da gol, per la verita’, se ne vedono poche: qualche opportunita’ non finalizzata da calcio d’angolo, alcuni cross pericolosi e niente piu’, mentre attorno alla mezz’ora un Milan sornione crea due pericoli alla porta difesa da Meret, un tiro di Calhanoglu che finisce non distante dal palo e soprattutto un destro di Bonaventura che costringe il portiere della Spal alla deviazione in angolo.

Nel finale del primo tempo, pero’, i padroni di casa vanno davvero vicini al pareggio, con una splendida punizione di Viviani che colpisce la parte esterna del palo con Donnarumma battuto. Il pericolo scampato e le indicazioni ricevute da Gattuso nell’intervallo scuotono il Milan, decisamente diverso nella ripresa. La Spal, e’ vero, non riesce piu’ a tenere i ritmi frenetici della prima parte di gara, ma i rossoneri sono bravi nell’alzare il baricentro e tenere in mano il gioco. La partita diventa cosi’ a senso unico, con il Milan in pieno controllo. Nel primo quarto d’ora ci provano Kessie’ e Biglia senza precisione, ma al 65′ ci pensa il solito Cutrone, lesto nello sfruttare un’altra respinta di Meret sul sinistro velenoso di Suso: 2-0 per i rossoneri e gara in archivio. La Spal alza bandiera bianca, gli ultimi venticinque minuti si trasformano in un allenamento agonistico per gli ospiti e per Gattuso arrivano altre buone notizie: il primo gol in rossonero di Lucas Biglia, bravo nel rubare palla sulla trequarti e poi beffare Meret al 73′; l’ottimo ingresso in campo di Borini nel finale, con tanto di gol del 4-0 firmato al 90′. Il Milan puo’ dunque sorridere e guardare con fiducia alla prossima sfida, l’andata dei sedicesimi di Europa League sul campo del Ludogorets, mentre la Spal resta al terzultimo posto in classifica e ora e’ attesa dalla proibitiva trasferta di Napoli.

Leggi anche:
Giro d'Italia, impresa Froome. Crollano Yates e Pozzovivo

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti