Politici tutti in fila per farci la predica, etere sempre più affollato

Politici tutti in fila per farci la predica, etere sempre più affollato
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
31 dicembre 2018

L’ etere sarà più affollato rispetto ai passati fine anno. Segnali audio e video faranno a gomitate per prima arrivare agli utenti o followers che dir si voglia. Ci sarà soltanto l’imbarazzo della scelta, qualora si avesse voglia di ascoltare i discorsi di Capodanno di vari leader politici. Sono finiti, infatti, i tempi delle Reti unificate che per alcune decine di minuti inchiodavano davanti a un teleschermo e a un altoparlante radiofonico oltre quindici milioni di italiani per ascoltare il rituale discorso del Capo dello Stato. Oggi, invece, i satelliti avranno un bel da fare, per evitare l’ingorgo di miliardi e miliardi di parole, spesso al vento. Matteo Salvini è già pronto.

Per il secondo anno consecutivo, il vicepremier leghista seguirà il discorso di fine anno del presidente della Repubblica. Basta con gli anni di “boicottaggio” – nel 2015 Salvini disse che avrebbe preferito guardare il cartone animato “Masha e orso” con la figlia rispetto all’intervento del Colle – si va avanti infatti nel segno avviato a fine anno scorso, quando per la prima volta, l’attuale ministro dell’Interno annunciò che avrebbe ascoltato le parole di Sergio Mattarella. E così farà pure quest’anno. Dopodiché, il capo del Carroccio si collegherà in diretta Facebook per fare gli “auguri” ai suoi sostenitori. Non sarà certo un “contro-discorso” a quello del Quirinale, tengono a precisare dal suo staff. E quindi niente più toni duri come quelli che Salvini usava nei confronti di Giorgio Napolitano. Il traffico satellitare, rischia l’”ingorgo” con i Cinquestelle. A parlare via social, saranno i tre pezzi da novanta del Movimento: Beppe Grillo, Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, reduce quest’ultimo, da un tour nel Centroamerica.

Leggi anche:
Prof. sospesa, il video degli studenti Palermo che ha scatenato il putiferio

E così il garante dei 5 stelle concluderà l’anno, come sua tradizione, con il contro-discorso via blog, contemporaneamente al messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Vi auguro un felice ultimo dell’anno fatto di ottimi propositi per l’anno che verrà – scrive Grillo – e vi ricordo l’appuntamento in diretta Facebook per il mio discorso di fine anno”. Sarà poi la volta della coppia Di Maio-Di Battista. I due pentastellati, a quanto si apprende, sono in ritiro un luogo ‘top secret’ ma non lontano da Roma. Domani, Capodanno, pubblicheranno un video su Facebook per augurare buon anno ma anche per mandare un messaggio politico ai loro elettori alla luce del loro faccia a faccia.

Un confronto a due che serve a mettere sul tavolo analisi di governo e prospettive strategiche future in vista anche delle Europee di fine maggio e di un eventuale coinvolgimento dell’ex deputato M5s. Bene informati, tuttavia, sostengono che Di Battista non sarebbe interessato ad avere incarichi di governo. Da molti, e non solo dall’opposizione, gli interventi di fine anno di Lega e 5 stelle non sono ben visti. C’è chi paventa il rischio che in questo modo ”M5S e Lega possano rubare la scena al Colle”. E c’è anche chi, in particolare, parla di ”veri e propri contro-discorsi di fine anno” e fa notare “l’irritualità di questa scelta” e la ”mancanza di rispetto nei confronti del Capo dello Stato”. O c’è ancora chi, ed è il caso della deputata Mara Carfagna (Fi), che mette in guardia dal rischio di stolkeraggio Cinque stelle-Carroccio nei confronti del Quirinale. Ma questa è la politica, bellezza!

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti