Dalla tradizione svedese la ricetta delle patate hasselback

13 febbraio 2018

Le patate Hasselback sono un piatto molto conosciuto della cucina svedese. Fu il ristorante Hasselbacken a Stoccolma, infatti, ad inventare nel 1700 questa variante a fisarmonica delle classiche patate al forno.
La ricetta originale prevede la cottura con la buccia e l’uso del burro, ma è possibile ottenere delle patate ugualmente croccanti anche senza burro e, per un’alternativa light e vegetariana, possono essere condite solo con dell’olio extra vergine d’oliva e rosmarino. In alternativa, potete invece arricchire le patate con altre erbe e, per una variante molto golosa, potete utilizzare anche del formaggio grattugiato (parmigiano o grana padano) e della pancetta.
Qui seguiremo la ricetta classica!

Ingredienti (per 4 persone)

4 di patate – 100 gr di parmigiano –  timo –  rosmarino –  maggiorana –  burro

Preparazione

Lavate bene le patate e asciugatele.
Con un coltello a lama liscia, praticate dei tagli paralleli nel senso orizzontale, molto ravvicinati tra loro: praticamente dovete tagliare delle fettine molto sottili fino ad arrivare a circa 1 cm dalla base, creando una sorta di effetto a fisarmonica.
Tritate le erbe aromatiche e mescolate il trito aromatico al formaggio grattugiato.
Con un po’ di pazienza, riempite l’interno delle fette con il parmigiano aromatizzato. Sistemate le patate in una teglia imburrata, irrorate con del burro fuso e infornate a 180°C in forno ventilato già caldo o 220 in forno statico.
Cuocete per circa 1 ora. Servite le patate hasselback calde.

Leggi anche:
Blitz delle forze dell'ordine in centro accoglienza a Pistoia. E' polemica
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti