Una super Juventus travolge 6-2 l’Udinese, Khedira protagonista

Una super Juventus travolge 6-2 l’Udinese, Khedira protagonista
22 ottobre 2017

Una super Juventus travolge 6-2 l’Udinese in una gara in cui era andata sotto dopo otto minuti e giocata in dieci per oltre un’ora dopo l’espulsione di Mandzukic. Protagonista di giornata è Khedira che trascina i bianconeri con la sua prima tripletta in Serie A, a cui va aggiunto l’autorete di Samir e la rete di Pjanic. Per i friulani a segno Perica che aveva illuso la squadra di Del Neri realizzando l’1-0 e Danilo che ha messo a segno il momentaneo 2-2. Allegri può sorridere con la sua Juventus che accorcia il distacco in testa alla classifica a 3 punti, portandosi ad una lunghezza dall’Inter seconda, mentre l’Udinese resta a 6 punti, in una posizione di classifica difficile. Primo tempo ricco di emozioni con l’Udinese che passa in vantaggio dopo soli 8′ grazie a Perica che servito da Maxi Lopez si porta in area, salta Chiellini e batte Buffon. La Juve non ci sta e al 14′ trova il pareggio: Quadrado mette palla in mezzo dove Khedira di testa batte Bizzarri.

Leggi anche:
Gwangju, Flamini-Minisini d'argento nel duo misto tecnico

Al 26′ la Juventus resta in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Mandzukic che litiga con Ali Adnan e prende il giallo, qualche secondo dopo continua nelle proteste e Doveri lo punisce con il secondo giallo. Nella ripresa l’Udinese parte forte e dopo 2′ trova la rete del pareggio: dagli sviluppi di una punizione calciata da De Paul dalla destra, Danilo anticipa tutti e, di testa, mette in rete.In questo caso l’arbitro aspetta la decisione del Var. Nonostante l’inferiorità numerica però i bianconeri non mollano e al 52′ sono di nuovo in vantaggio con Rugani che di testa svetta più in alto di tutti su assist da calcio da fermo di Dybala. Al 59′ Khedira realizza la sua seconda rete di giornata e il 4-2 per la Juventus ribadendo in rete una punizione di Dybala, su assist di testa di Rugani. La squadra di Allegri sembra non soffrire l’inferiorità numerica e a 3′ dalla fine Khedira si porta a casa il pallone realizzando la sua tripletta. In pieno recupero c’è gloria anche per Pjanic che realizza il 6-2 con un tiro da fuori area deviato da Nuytinck che inganna Bizzarri.

Leggi anche:
Campionati del mondo di scherma, oggi le qualificazioni

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti