Turisti e murales ai quartieri spagnoli. Napoli invoca Totò

Loading the player...
12 agosto 2019

Totò vestito da donna come in “Totò truffa ’62”, Pino Daniele, Massimo Troisi, ma anche non napoletani come Diego Maradona e Lucio Dalla. I quartieri spagnoli, a Napoli, si colorano di volti noti dello spettacolo e dello sport, con murales realizzati con l’intento di attirare sempre più turisti e riqualificare l’area a ridosso di via Toledo.

Omaggio, dunque, ai personaggi che hanno reso celebre la città dal punto di vista culturale. In via Porta Carrese arriva dunque Totò in versione Lola. Poco distante, troviamo Maradona, indimenticabile numero “dieci” azzurro, con a fianco la rappresentazione di una figura femminile, riproduzione della statua della Pudicizia, capolavoro marmoreo della Cappella Sansevero.

Il creatore dei murales è Lino Ozon, da un’idea di Massimiliano Mantice, grazie alla collaborazione dell’associazione culturale Onlus VivaNapoli e dei Quartieri Spagnoli Official, che su – Facebook – spiega- “ancora più bello e affascinante con tante opere da fotografare e far conoscere a tutti attraverso i social”. Soddisfatti gli abitanti.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Il Giorno della Pigrizia: in strada con letti e amache


Commenti