Vinales batte Marquez, per Rossi ritiro veloce

Vinales batte Marquez, per Rossi ritiro veloce
Maverick Vinales
30 giugno 2019

Prima vittoria stagionale per Maverick Vinales che si impone nel gran premio d’Olanda. Domenica dai due volti per la Yamaha che, se da un lato puo’ gioire per la vittoria dello spagnolo, dall’altro deve fare i conti con la delusione Valentino Rossi, caduto al quinto giro. Resta la bella giornata di Vinales – in lacrime al traguardo per una vittoria che mancava dal 2018 – capace di imporsi sul leader della classifica piloti, l’onnipresente Marc Marquez (secondo) e a punti preziosi per consolidare il suo primato (+ 44 punti) e sul giovane talento francese della Yamaha del team Petronas, Fabio Quartararo che era partito in pole position e nonostante il braccio destro ancora dolorante dopo l’operazione di qualche settimana fa. Ai piedi del podio Andrea Dovizioso (Ducati).

Dietro di lui Morbidelli e Petrucci. Da dimenticare il weekend olandese di Valentino Rossi, gara compresa. Il “dottore” e’ caduto dopo un contatto con Takaaki Nakagami quando lottava per cercare di rimontare posizioni dopo essere partito dalle retrovie. Per Rossi e’ il terzo ritiro consecutivo in una stagione decisamente complicata. Partono forti le Suzuki, con Rins e Mir a dettare il passo tallonati da Vinales, Qartararo e Marquez. Dovizioso sembra in giornata tanto da recuperare cinque posizioni. Al terzo giro Rins perde il controllo ed e’ costretto al ritiro. Stesso poco dopo per Rossi. Intanto cambia la testa con Quartararo tallonato da Vinales e Marquez fino a quando il pilota della Yamaha si prende il comando della gara respingendo gli attacchi di Marquez. Vinales taglia il traguardo con quattro secondi di vantaggio sul leader mondiale e puo’ festeggiare. “Sto vivendo un sogno ad occhi aperti dopo un lungo periodo senza successi – il commento di Vinales a fine gara – e’ una sensazione bellissima, sono senza parole. Congratulazioni al team e ai tifosi”.

Soddisfatto Marc Marquez che dopo aver provato a insidiare Vinales si e’ accontentato della seconda piazza, portando a casa punti pesanti. “E’ stato un fine settimana bellissimo – le parole del pilota Honda – sapevamo che la Yamaha era forte e io puntavo al podio. E’ andata bene, abbiamo aumentato i punti in classifica. Per noi e’ come una vittoria”. Deluso naturalmente Rossi: “E’ un grande peccato non avere raccolto punti, perche’ in mattinata abbiamo modificato alcune cose sulla moto e stavo andando bene. Stavo recuperando, ho provato a passare Nakagami ma ero un po’ fuori traiettoria e mi si e’ chiuso davanti. Ho preso anche lui purtroppo. Speravo che il gran premio potesse andare bene, peccato. E’ stato un weekend difficile. Fino a sabato ero lento e andavo piano, ero preoccupato. In gara pero’ sono andato meglio e di questo sono contento. Ora andiamo in Germania domenica prossima e quindi vediamo come andra’”.

Leggi anche:
Coppa Davis, cinque convocati azzurri
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti