Eurotour, sette azzurri allo Scottish open

Eurotour, sette azzurri allo Scottish open
Edoardo Molinari
30 settembre 2020

Secondo evento stagionale delle Rolex Series sul percorso del The Renaissance Club, a North Berwick in Scozia, dove è in programma l`Aberdeen Standard Investments Scottish Open (1-4 ottobre) con un montepremi di sette milioni di dollari. Sette gli azzurri in impegnati: Edoardo Molinari, che vinse il torneo nel 2010, Nino Bertasio e Andrea Pavan, lo scorso anno quarti, Renato Paratore, in luglio a segno nel British Masters, Guido Migliozzi, Francesco Laporta e Lorenzo Gagli, Proverà a divenire il primo giocatore a imporsi nella gara per due volte di fila l`austriaco Bernd Wiesberger, 35enne di Vienna, sette titoli sul circuito, il quale lo scorso anno superò dopo tre buche di spareggio il francese Benjamin Hebert, per poi andare a conquistare tre mesi dopo l`Open d`Italia.

Non avrà comunque vita facile nell`evento che precede il prestigioso BMW Championship (8-11 ottobre, Rolex Series) e che presenta un ottimo field dove il più gettonato nelle previsioni della vigilia è l`inglese Tommy Fleetwood, In campo anche i suoi connazionali Matthew Fitzpatrick, Ian Poulter, Danny Willett, Aaron Rai e Lee Westwood (suo l`Abu Dhabi Championship, prima gara delle Rolex Series), due dei tre plurivincitori stagionali con due successi, lo statunitense John Catlin, a segno domenica scorsa nell`Irish Open, e il 19enne danese Rasmus Hojgaard, rivelazione dell`anno.

E ancora il tedesco Martin Kaymer, recentemente per due volte vicino alla vittoria che non trova da sei anni, e il nordirlandese Graeme McDowell, che invece si è imposto prima del lockdown nel Saudi International a sei anni dal precedente titolo sull`European Tour. Da seguire anche i sudafricani George Coetzee e Dean Burmester, l`australiano Maverick Anticliff, il belga Thomas Pieters e i cinesi Ashun Wu e Haotong Li. Dopo aver stabilito ad agosto il record di presenze sul circuito con 708, torna nuovamente in campo lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, 56enne di Malaga, 21 titoli sul tour dei quali 14 conseguiti dopo i 40 anni e ancora grande competitività. L`Aberdeen Standard Investments Scottish Open doveva essere il primo torneo dopo il lockdown con presenza di pubblico, sia pure limitata, ma poi c`è stato il passo indietro a fronte di un`emergenza sanitaria che continua a preoccupare.

Leggi anche:
E' morto il fondatore degli Squallor, Alfredo Cerruti
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti