Genoa-Verona 2-2. Sassuolo non va oltre l’1-1 col Bologna

Genoa-Verona 2-2. Sassuolo non va oltre l’1-1 col Bologna
20 febbraio 2021

Ennesimo risultato utile del Genoa targato Ballardini, che impatta 2-2 con l’Hellas nella 23^ giornata. Gli scaligeri, riacciuffati a pochi istanti dal termine, proseguono nel loro eccellente campionato (nono posto, 34 punti), liguri sempre più ‘sereni’ a quota 26, +11 sul Cagliari terz’ultimo. L’equilibrio si spezza presto, con l’Hellas a segno dopo 17′: Barak scappa sulla destra e serve in mezzo per Ilic, che col mancino non perdona.

Due minuti dopo clamoroso errore di Lasagna, che s’invola verso la porta ma si divora il raddoppio a tu per tu con Perin aprendo troppo la conclusione. I rossoblu si scuotono solo nel finale con lo sloveno Zajc: punizione a giro appena alta (40’), nel recupero destro da centro area fuori di un soffio. Pari Genoa ad inizio ripresa (48’): erroraccio di Cetin che sbaglia il retropassaggio a Silvestri, il neo entrato Shomurodov ringrazia e timbra. A ruota ospiti vicinissimi al nuovo vantaggio: il palo dice no a Lasagna (52’), poi Barak sfiora il bersaglio dalla distanza.

Ma l’appuntamento con l’1-2 è rinviato di poco (61’): Perin smanaccia un cross dalla sinistra, il pallone finisce a Faraoni che insacca di potenza sotto la traversa. Hellas ancora pericoloso con la stoccata di Zaccagni (si oppone il n.1 rossoblu), il Grifone resta in dieci al 78’ per l’infortunio di Pellegrini (cambi finiti) e sul match sembra scendere il sipario. Errore, perché all’ultimo respiro (94′), sugli sviluppi di un corner, Badelj dal limite trova la rete dell’ormai insperato pareggio.

Leggi anche:
Presentata la Mercedes, Hamilton: "Obiettivo vincere"

Sassuolo – Bologna 1-1

Pareggio nel derby emiliano fra Sassuolo e Bologna che non sposta i valori in classifica delle due squadre. L’1-1 non avvicina i neroverdi alla zona Europa, mentre i rossoblù restano lontanissimi dalle posizioni rischiose. Probabilmente un’occasione sprecata per i padroni di casa, che giocano per un’ora in superiorità numerica. Squadre entrambe in campo col 4-2-3-1. De Zerbi con Caputo punta davanti alla linea Berardi-Maxime Lopez-Djuricic. Mihajlovic mette sulla trequarti Orsolini, Soriano e Sansone, Barrow è la punta. Qualche errore di misura in avvio, a farne le spese sono i neroverdi. Al 17′, infatti, Marlon sbaglia nella rete di passaggi per la costruzione bassa e regala palla a Barrow che serve Soriano, pronta girata e vantaggio ospite.

Il Sassuolo alza il baricentro e fa arretrare la linea del Bologna. Al 30′ l’episodio chiave: Hickey entra in ritardo e col piede a martello su Muldur, il Var richiama l’arbitro La Penna che vede le immagini e tira fuori dal taschino il cartellino rosso. Mihajlovic ricostruisce la linea difensiva con De Silvestri per Svanberg e schiera i suoi col 4-4-1. Il Sassuolo stringe i tempi ma non sfonda, Skorupski sventa l’occasione di Locatelli proprio a ridosso del duplice fischio. De Zerbi comincia la ripresa con Traore per Magnanelli, il Sassuolo trova subito il gol del pareggio. Al 52′ Djuricic conclude dal limite, Danilo smorza il tiro ma indirizza verso Caputo che non sbaglia da pochi metri. I piani di contenimento di Mihajlovic si complicano, Soumaro è decisivo a chiudere Traore dopo l’incertezza di Skorupski sul cross di Caputo. 

Leggi anche:
Presentata nuova Petronas di Rossi e Morbidelli

Le sostituzioni del Bologna (Palacio, Skov Olsen e Schouten) mirano a tenere fisicamente fresca una squadra sempre più schiacciata. Neroverdi avanti con tutti gli effettivi, cross di Rogerio per Marlon, volo plastico di Skorupski a respingere il colpo di testa. Il portiere felsineo è pronto anche ad anticipare Caputo sul lancio di Traore. Troppo tenero il tiro dal limite di Defrel, Berardi invece non inquadra di poco il bersaglio col rasoterra. Il sipario cala sul colpo di testa di Marlon bloccato da Skorupski.

Risultati (ventitreesima giornata): Fiorentina-Spezia 3-0, Cagliari-Torino 0-1, Lazio-Sampdoria 1-0, Genoa-Verona 2-2, Sassuolo-Bologna 1-1, 21/2 ore 12.30 Parma-Udinese, ore 15 Milan-Inter, ore 18 Atalanta-Napoli, ore 20.45 Benevento-Roma, 22/2 ore 20.45 Juventus-Crotone

Classifica: Inter 50, Milan 49, Roma, Lazio 43, Juventus 42, Napoli, Atalanta 40, Sassuolo 34, Verona 34, Sampdoria 30, Genoa 26, Fiorentina 25, Bologna 25, Udinese, Benevento, Spezia 24, Torino 20, Cagliari 15, Parma 13, Crotone 12

Prossimo turno (ventiquattresima giornata): 26/2 ore 20.45 Torino-Sassuolo, 27/2 ore 15 Spezia-Parma, ore 18 Bologna-Lazio, ore 20.45 Verona-Juventus, 28/2 ore 12.30 Sampdoria-Atalanta, ore 15 Crotone-Cagliari, Inter-Genoa, Udinese-Fiorentina, ore 18 Napoli-Benevento, ore 20.45 Roma-Milan

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti