Gp Abu Dhabi, Verstappen vince l’ultimo Gp di stagione

Gp Abu Dhabi, Verstappen vince l’ultimo Gp di stagione
Max Verstappen
13 dicembre 2020

La stagione 2020 di Formula 1 si conclude con una vittoria della Red Bull di Max Verstappen. L’olandese ha dominato dal primo all’ultimo giro sul circuito di Yas Marina il Gp di Abu Dhabi. Decimo successo in carriera e secondo in stagione per Verstappen. Mercedes sui gradini del podio più basso con il campione del mondo Lewis Hamilton che si è accontentato della terza posizione e Bottas che ha chiuso al secondo posto. Grande emozione per il saluto alla Ferrari di Sebastian Vettel, quattordicesimo al traguardo. Non ha pagato la scelta della Rossa di non far fermare il tedesco e Charles Leclerc, tredicesimo, durante il regime di Virtual Safety Car causato dal ritiro di Perez.

Leclerc, con le medie nel primo stint, è stato chiamato ai box prima, ma entrambi hanno subito lo stesso destino, finendo nelle retrovie dopo la sosta. Conclude invece un anno difficile con un risultato discreto Alexander Albon, quarto. Quinta posizione per Lando Norris, della McLaren, davanti al compagno di squadra, Carlos Sainz, a Daniel Ricciardo, della Renault, e a Pierre Gasly, dell`Alpha Tauri. Completano la top ten Esteban Ocon, della Renault, e Lance Stroll, della Racing Point. Undicesimo è Daniil Kvyat, dell`Alpha Tauri, davanti a Kimi Raikkonen, dell`Alfa Romeo, e Leclerc.

WESTAPPEN

“Sono contento, ho concluso una prova davvero piacevole. Anche ieri con la pole position avevo fatto grandi cose, ma è la domenica l`importante ed è quella che fa la differenza”. Così Max Verstappen commenta il succeso di Yas Marina, ultima prova del mondiale di Formula1. “Tutto il team – dice – ha svolto un lavoro notevole e, davvero, oggi in mano avevo una monoposto piacevole da guidare. Per il resto ho fatto tutto nella giusta maniera, bene al via, quindi gestione delle gomme impeccabile. Partire davanti fa ovviamente la differenza, puoi gestire il tuo ritmo e non solo. Dovrò farlo più spesso”. L`unico piccolo problema si è visto nel finale con le gomme? “No, sapevo che allungando tanto lo stint avremmo dovuto gestire gli pneumatici in maniera più accorta. Avendo un largo margine sugli inseguitori ho potuto procedere senza stressarli. Ora festeggio, poi si torna a casa, non vedo l`ora”.

Leggi anche:
Macedonia-Olanda 0-3, Depay e doppietta di Wijnaldum

HAMILTON

“Sono sicuro che cominceremo a parlare del futuro in questa settimana abbiamo avuto uno scambio di mail nei giorni scorsi nel quale ci siamo detti che ne riparleremo. Io resterò qui nei prossimi due giorni. Speriamo di poter concludere le trattative, anche sfruttando le prossime due settimane, prima di Natale. Sarebbe un bel regalo per tutti”. Così Lewis Hamilton al termine del Gp di Abu Dhabi, ultimo appunatmento stagionale. Sulla gara ha detto: “Non si può vincere sempre. Considerando le mie ultime due settimane, sono felice del week-end. Non ero al cento per cento in macchina. È stata una gara durissima fisicamente, ho sofferto molto. Complimenti a Max e grazie al team per il sostegno in questa gara. Ottenere un doppio podio è il modo perfetto per completare il 2020. Non ero nelle condizioni ideali. Settimana scorsa non avrei mai pensato di essere qui. Spero di tornare al meglio nelle prossime settimane. Le Red Bull hanno fatto un lavoro fantastico, erano irraggiungibili per noi. Mi auguro che nel 2022 ci possano essere più auto in gioco per la vittoria. Spero che il cambio regolamentare aiuti lo spettacolo”.

VETTEL

Ultima gara in Ferrari per Sebastian Vettel, 14° al traguardo nel GP di Abu Dhabi, gara che ha chiuso il Mondiale 2020. “Mi sento svuotato e sollevato – ha spiegato Vettel ai microfoni di Sky Sport -. Gli ultimi sei anni sono stati speciali per me. Un sogno all’inizio, triste alla fine.
Sono contento di fare il prossimo step, mi spiace per la squadra. Hanno avuto un grande affetto per me, mi mancherete. Meglio non parlare della gara, oggi sono contento di tornare a casa dalla mia famiglia. Facciamo Natale e con il nuovo anno spero che migliorerà per tutti. Senza il Covid in primis. Oggi sono contento e triste. Avremo tanto tempo per pensare a quando comincerò in Aston Martin, ora andrò nel box per l’ultima volta e poi tornare a casa. A gennaio cominceremo a lavorare per il prossimo anno”.

Leggi anche:
Danimarca-Russia 4-1: i russi eliminati

LECLERC

Charles Leclerc ha chiuso al 13° posto il GP di Abu Dhabi, ultima prova del Mondiale 2020. Nel finale il monegasco è stato tenuto dietro anche dall’Alfa di Kimi Raikkonen, segno di una gara non brillante da parte della Ferrari. “Non vedo l`ora che sia l`anno prossimo per vedere gli step in avanti che abbiamo fatto – ha detto Leclerc a Sky Sport F1 -, perché ne abbiamo fatti. Poi dobbiamo vedere rispetto agli altri quanti ne abbiamo fatti. Vorrei ringraziare anche Seb per tutto quello che ha fatto per il team. Ci aiuterà per il futuro sicuramente. Averlo dall`altro lato dei box per due anni stato veramente bello, è una grande persona e un super pilota. Adesso vediamo l`anno prossimo, spero in una stagione più positiva”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti