La battaglia di Conte in vista del vertice Ue del 23 aprile

La battaglia di Conte in vista del vertice Ue del 23 aprile
20 aprile 2020

Il Fondo salva Stati, o Mes, ha una cattiva reputazione in Italia. Lo ha messo in chiaro il premier Giuseppe Conte in un’intervista al quotidiano tedesco “Sueddeutsche Zeitung”, chiedendo a tedeschi e olandesi di cambiare la loro linea sugli eurobond o recovery bond, in vista del decisivo video-summit europeo di giovedì 23 aprile. “L’Europa deve dare una risposta” usando “tutta la sua potenza di fuoco”, “attraverso l’emissione di obbligazioni comuni”, ha chiesto Conte. Alla Sueddeutsche Zeitung, Conte ha ricordato come l’Italia sia stata lasciata da sola e di avere molto apprezzato il gesto della presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, che si è scusata per questo a nome dell’Unione europea.

E proprio Von der Leyen con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel stanno lavorando a un piano da presentare giovedì ai leader europei teso a raccogliere “almeno 1000 miliardi” tramite obbligazioni europee (o bond) emesse sui mercati dalla Commissione e garantite dal bilancio comunitario pluriennale 2021-2027 per finanziare investimenti pubblici finalizzati a uscire dalla crisi e a rilanciare l’economia nei paesi più colpiti dal Covid-19. Mentre in Italia prosegue la polemica sul Mes, con uno scontro aperto nella maggioranza di governo, con l’M5s contrario e il Pd favorevole al fondo salva stati, al vertice del 23 aprile si discuterà soprattutto del piano pensato dalle autorità di Bruxelles.

Leggi anche:
2 giugno, centrodestra col tricolore in 100 piazze "simboliche"
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti