E’ morto Megalizzi, era gravemente ferito. I colleghi: “Rispettare il momento doloroso”

E’ morto Megalizzi, era gravemente ferito. I colleghi: “Rispettare il momento doloroso”
Antonio Megalizzi, il giovane è stato colpito alla testa da un proiettile
14 dicembre 2018

Antonio Megalizzi, il giovane reporter italiano rimasto gravemente ferito alla testa nell’attacco al mercatino di Natale di Strasburgo, e’ morto. Anche fonti della Farnesina ne confermano il decesso. La stessa radio in cui lavorava Megalizzi, Europhonica, scrive su Twitter: “Purtroppo siamo costretti a confermare che il nostro collega Antonio ci ha lasciati. I nostri pensieri vanno alla famiglia e a tutti i suoi amici e colleghi. Vi preghiamo di rispettare il momento doloroso”. Era nato a Reggio Calabria 28 anni fa. La sua famiglia si era trasferita a Trento quando Antonio aveva appena 5 mesi.

Leggi anche:
Greta Thunberg a Torino: non fermiamoci, lottiamo per il futuro

IL DRAMMA DI ANTONIO, DAL SOGNO EUROPEO ALL’ATTENTATO

Quel sottile filo di speranza si e’ spezzato in un pomeriggio di dicembre a dieci giorni dal Natale che doveva trascorrere nella sua Trento assieme ai suoi cari. Il sorriso Antonio Megalizzi, 28 anni, giornalista radiofonico di Trento, europeista convinto, e’ stato portato via per sempre da quel proiettile sparato da Cherif Chekatt nell’attentato di Strasburgo. Antonio e’ morto nel reparto rianimazione dell’ospedale di Hautepierre della citta’ francese dov’era ricoverato da martedi’ sera a seguito dell’attentato al mercatino. Quei pochi grammi di polvere da sparo grigio sono andati a conficcarsi in una posizione delicatissima che non hanno consentito i medici di procedere con l’intervento chirurgico. Megalizzi – quarta vittima dell’attentato – aveva raggiunto Strasburgo domenica scorsa per seguire la plenaria del Parlamento europeo per conto di Europhonica, l’emittente radiofonica che fa parte al pool delle radio web universitarie di Francia, Germania, Spagna e Portogallo per la quale Antonio lavorava. Martedi’ sera era uscito assieme a due colleghe, Caterina Moser di Trento, e Clara Rita Stevanato, veneta che vive a Parigi, quando e’ stato colpito da un proiettile sparato da Chekatt.

IL TESSERINO

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Trentino Alto Adige Mauro Keller, nell’esprimere profondo cordoglio, annuncia che nei prossimi giorni verra’ consegnato ai famigliari di Antonio Megalizzi il tesserino di iscrizione all’Ordine del giovane reporter, il quale nei prossimi mesi avrebbe completato la pratica per l’ingresso nell’elenco dei pubblicisti. “All’inizio della prossima riunione della Consulta regionale il 20 dicembre a Bolzano, sara’ inoltre osservato un minuto di silenzio”, conclude Keller.

IL CORDOGLIO

“La scomparsa del giornalista Antonio Megalizzi ci colpisce e ci addolora fortemente. Un pensiero commosso alla famiglia per questa tragedia che si e’ consumata a Strasburgo”. Lo ha dichiarato il presidente del Senato, Alberti Casellati, interrompendo il suo intervento all’Universita’ Federico II di Napoli. “Oggi e’ una giornata di lutto per il nostro Paese, per il mondo del giornalismo, per l’Europa, per la democrazia. La sua memoria potra’ essere onorata solo lottando affinche’ pace e giustizia prevalgano sulla violenza e la sopraffazione” ha concluso.

“Ci ha raggiunto una notizia molto dolorosa, ci ha lasciato Antonio Megalizzi, il giovane giornalista rimasto gravemente ferito nell’attentato a Strasburgo. Ai sui cari tutta la mia vicinanza e quella della Camera dei Deputati”. Così il presidente della Camera Roberto Fico intervenendo in Aula a Montecitorio. “E’ una notizia che ci rattrista molto – afferma il premier Giuseppe Conte da Bruxelles -. Un pensiero di grande affetto e molto commosso va alla sua ragazza, ci dobbiamo unire tutti in questo dolore”. “Una preghiera per Antonio Megalizzi, l’impegno che non si muoia piu’ cosi'”, scrive invece il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini su Twitter .

“La morte di Antonio Megalizzi e’ una morte assurda. Io non posso neanche pensare che un nostro giovane connazionale venga ucciso con una pallottola alla testa da un terrorista. Noi ce la metteremo tutta come governo nell’investire in piu’ sicurezza e chiederemo all’Europa di essere sempre piu’ efficace ed efficiente nella sicurezza delle nostre citta’ e nella lotta al terrorismo”. Cosi’ il vicepremier Luigi Di Maio a margine di un evento a Pescara. “Le mie piu’ grandi condoglianze e la mia piu’ grande vicinanza va alla famiglia di Antonio. Mi dispiace davvero – ha concluso – perche’ e’ veramente una morte assurda”.

“Su quel che è successo al nostro Antonio non ci sono parole. C`è solo da piangere. Da piangere tanto. #Strasburgo”. Lo scrive su Twitter il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. “Una preghiera per Antonio Megalizzi, il giornalista italiano ucciso dal terrorismo a Strasburgo. Non ci sono parole, solo tanta rabbia. Un abbraccio per la sua famiglia e i suoi amici. Non ci dimenticheremo di lui e del suo impegno”. Cosi’ il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti via twitter commenta la morte del reporter italiano. “La morte di Antonio Megalizzi ci riempie di una immensa tristezza. Tutto il Partito democratico si stringe alla sua famiglia, alla fidanzata e agli amici con grande commozione per questa immane tragedia. A tutti loro esprimiamo il nostro affetto e la nostra vicinanza”. Lo dichiara Matteo Orfini, presidente del Partito Democratico.

Il MoVimento 5 Stelle si stringe forte intorno alla famiglia di Antonio Megalizzi. Una morte che deve far riflettere tutti: il terrorismo ci ha reso di nuovo orfani di una giovane vita, un professionista che ha pagato con il prezzo più alto l’ennesima tragedia dettata da una violenza folle e cieca. Oggi è una giornata triste e di dolore”. Così in una nota i capigruppo del M5s di Camera e Senato, Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli.  “E’ morto Antonio Megalizzi. Una preghiera lo accompagni in questo viaggio verso il cielo. Ricorderò sempre quella cena a Mezzocorona dove mi parlò dei suoi sogni di giovane giornalista”. Lo ha scritto su twitter il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani.

“Ho appreso con dolore della morte di Antonio Megalizzi, giovane e appassionato giornalista, vittima dell’attentato di Strasburgo, città dove si trovava per svolgere il suo lavoro. In questo momento così difficile sono vicino alla famiglia e ai suoi cari”. Lo scrive il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca scientifica, Marco Bussetti, in un tweet.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti