Voto di scambio, a Palermo arrestato candidato FdI

Voto di scambio, a Palermo arrestato candidato FdI
Francesco Lombardo
10 giugno 2022

Un altro arresto scuote la campagna elettorale per le Comunali di Palermo. In manette, con l’accusa di voto di scambio, Francesco Lombardo, candidato nella lista di Fratelli d’Italia. L’aspirante consigliere comunale è stato intercettato mentre parlava al telefono con Vincenzo Vella, anch’egli arrestato, boss di Brancaccio, già condannato tre volte per associazione mafiosa. Mercoledì scorso  per lo stesso reato erano finiti in cella un candidato al consiglio comunale di Forza Italia, Pietro Polizzi (“Mi ritiro dalla competizione elettorale, non sono più in corsa”) e un costruttore mafioso, Agostino Sansone.

Il rappresentante di FdI avrebbe incontrato l’esponente di Brancaccio lo scorso 28 maggio, con l’obiettivo di ottenere concreto sostegno in occasione delle prossime consultazioni elettorali, in programma domenica 12 giugno. L’inchiesta avviata dalla procura della Repubblica è coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Guido. “L’arresto a Palermo del consigliere candidato di Fratelli d’Italia per voto di scambio non ha alcun impatto sulla coalizione – ha detto la leader di Fdi, Giorgia Meloni -. Ci stiamo già costituendo come parte lesa perché impatta molto su di noi”. La Meloni ha poi aggiunto: “Questa persona (Lombardo, ndr), che io non conosco personalmente, non aveva alcuna ombra su di sé. Ha fatto una cosa che per me è intollerabile in campagna elettorale, per cui è giusto che sia stata arrestata e poi ovviamente è giusto che noi lo sappiamo”.

Leggi anche:
Calenda-Renzi: abbiamo vento in poppa, saremo primo partito nel 2024
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti