Schiaffo di Ivanka Trump al padre Donald: separazione famiglie è “punto più basso” per la Casa Bianca

Schiaffo di Ivanka Trump al padre Donald: separazione famiglie è “punto più basso” per la Casa Bianca
Il presidente Usa, Donald Trump e la figlia Invanka
2 agosto 2018

Ivanka Trump, figlia del presidente americano Donald Trump, ha descritto come il “punto più basso” del mandato del padre alla Casa Bianca la politica di separazine delle famiglie di migranti. Descrivendosi come “la figlia di un’immigrata”, visto che sua madre è nata e cresciuta nell’ex Cecoslovacchia, la consigliera del presidente ha detto di aver sofferto molto nel vedere che migliaia di bambini venivano separati dai loro genitori, migranti entrati in modo non autorizzato negli Usa.

Leggi anche:
Le spine di Conte e Tria, ancora nessun accordo con Bruxelles

“E’ stato un punto basso anche per me”, ha detto la 36enne, a una conferenza organizzata da Axios, riferendosi alla politica di “tolleranza zero” dell’amministrazione Trump. “Mi oppongo con forza alla separazione delle famiglie e alla separazione di genitori e bambini”, ha aggiunto. Ha anche preso le distanze dalle dure posizioni del padre contro i media: “No, non credo che i media siano il nemico del popolo”. Dopo che la politica di separazione delle famiglie ha scatenato una ondata di condanna mondiale, l’amministrazione ha ordinato il ricongiungimento dei bambini con i genitori.

Leggi anche:
Esercito per le buche a Roma, militari contrari. E scoppia la polemica

Alla scadenza per rispettare questo ordine, la scorsa settimana, erano ancora soli 711 minori sul totale di circa 2.500 che erano stati allontanati dai genitori, senza che i funzionari fossero in grado di dire quando sarebbero stati riaccolti dalle famiglie. Ivanka Trump ha sottolineato che la madre, la prima moglie di Trump, Ivana, era entrata legalmente negli Usa. “Bisogna stare molto attenti a non incentivare comportamenti che mettano i bambini a rischio di essere trafficati, di entrare in questo Paese in modo pericoloso o da soli in un viaggio incredibilmente pericoloso”, ha detto.

Leggi anche:
Domani manovra in commissione. Aula Senato slitta a venerdì

“Queste sono questioni estremamente difficili e come il resto del Paese io le ho vissuto in modo molto emotivo”, ha aggiunto. Anche su di lei si era scatenata la bufera, quando nel mezzo delle polemiche sulle politiche del padre aveva pubblicato online una fotografia di se stessa che abbracciava il proprio figlio.  Ma Ivanka è in contrasto con padre anche sul comportamento dei media che “non sono i nemici del popolo”. Il presidente ha più volte definito i media principali “nemici del popolo” americano.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti