Nasce la Juve di Sarri: “Ronaldo defilato a sinistra”

Nasce la Juve di Sarri: “Ronaldo defilato a sinistra”
Cristiano Ronaldo
21 luglio 2019

“Cristiano ha vinto tutto a livello individuale e collettivo partendo leggermente defilato sulla sinistra in attacco. Il primo tentativo sara’ metterlo li’, ma e’ talmente forte che puo’ giocare ovunque”. Maurizio Sarri annuncia la prima novita’ tattica della sua Juventus che debuttera’ domani nella prima amichevole stagionale al National Stadium di Singapore contro il Tottenham (ore 19.30 locali, 13.30 italiane).

In conferenza stampa, a cui ha preso parte il tecnico con Mattia De Sciglio, sono stati toccati molti temi, dalla sfida contro gli inglesi – valida per l’International Champions Cup 2019 – alla condizione della squadra dopo poco piu’ di una settimana di lavoro. E anche il nuovo arrivato destinato a diventare il perno della difesa bianconera per i prossimi anni, l0landese de Ligt. “E’ appena arrivato – spiega Sarri ai giornalisti – percio’ giochera’ solo uno spezzone di partita”.

Parlando poi della sua Juventus, il tecnico toscano spiega che vuole “diventare una squadra con una propria identita’” Poi aggiunge: “Mi voglio divertire perche’ un gruppo di persone che si diverte riesce a dare di piu’. Qui ho trovato un ambiente molto sereno e tranquillo, c’e’ disponibilita’ da parte di tutti. A livello italiano partiamo da favoriti – aggiunge – ma in Europa ci sono 10-11 societa’ del livello della Juventus e le difficolta’ nella competizione sono altissime”.

Leggi anche:
Si pensa a un ritorno Buffon-De Rossi in nazionale

Un pensiero, poi alla partita di domani contro il Tottenham. “Non si potra’ vedere una bella gara – chiarisce subito – le condizioni climatiche sono difficili, si affronteranno due squadre stanche visto che e’ in corso la preparazione. Mi piacerebbe vedere l’aspetto mentale da parte dei miei giocatori, un gruppo che cerca di fare determinate cose”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti